Gasperini loda il gioco e la qualità della sua Atalanta

Fabrizio Carcano |

Riecco l’Atalanta cannibale di Gian Piero Gasperini, aggressiva, concreta e spietata. Il tecnico nerazzurro più che al pirotecnico risultato e al record di 8 gol, mai realizzato prima della Dea nel massimo campionato (ma con Gasp un 7-0 a Torino, un 7-1 all’Udinese e un 7-2 a Lecce tutti tra il novembre 2019 e il marzo 2020), guarda alla sostanza della prova di carattere e mentalità e offerta dalla sua squadra.

“Mi chiedete se si è rivista la vecchia Atalanta? Quando fai questo tipo di risultati è normale guardare indietro, anche se è difficile fare paragoni: quella degli anni scorsi era una squadra più tecnica, adesso siamo più veloci. Quella squadra l’ha fatto tante volte, stasera abbiamo sviluppato bene il nostro gioco, insistito e creato gol di qualità. Questo ci regala morale per il prosieguo del campionato. Certamente la squadra ha fatto una grande prestazione, questo è un risultato eclatante che resterà nella memoria dei tifosi, ma vorrei ricordare che abbiamo fatto due gol lunedì a Bologna e due la partita precedente sul campo dello Spezia”.

Gasp soddisfatto anche della classifica con 34 punti dopo 18 giornate e la possibilità ancora di sfiorare i 38 punti record della scorsa stagione.

“Intanto questa è una vittoria che ci voleva in casa, dopo un 2022 in cui abbiamo perso tanti punti nel nostro stadio. Dopo questa vittoria siamo in una buona posizione con 34 punti ma è ancora presto per guardare la classifica. Però abbiamo un buon margine su chi insegue. Non vincere in casa nell’ultimo anno un po’ ci pesava, abbiamo perso troppi punti, questa vittoria ci voleva, anche perché non so se avremo sempre il ruolino di marcia in trasferta che abbiamo avuto nell’ultimo anno. Oggi è andata bene anche sul piano tecnico, se riusciamo a essere concreti, precisi e tecnici possiamo fare delle cose importanti”.

Ora Gasperini guarda già avanti. Non al big match contro la Juventus ma alla sfida di giovedì in Coppa Italia contro lo Spezia.

“Quella di giovedì sarà un’altro tipo di partita, è una gara secca da dentro e fuori, con la possibilità dei supplementari e dei rigori, contro una squadra come lo Spezia che sta facendo bene e che due settimane fa ci ha messo in difficoltà. Noi teniamo molto alla Coppa Italia”.

Chiosa sui due giocatori al primo gol in maglia nerazzurra (in realtà sarebbero tre con Zortea): Boga e Ederson.

“Boga è il vero acquisto? Ce lo auguriamo tutti, conosciamo benissimo le sue qualità. Se riesce a essere concreto sì: con le sue caratteristiche spacca le partite e diventa quello che tutti ci aspettavamo. Ederson ha fatto due buoni spezzoni di partita, ha caratteristiche positive, era solo una questione di tempo, non avevo dubbi. Il problema di Zappacosta? Potrebbe avere un piccolo problema muscolare, lo vedremo meglio martedì”.

Gian Piero Gasperini giudica l’attuale Atalanta più veloce rispetto a quella più tecnica delle stagioni precedenti (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Riscatto CDK è andata come doveva andare

Fabio Gennari |
13 Giugno 2024
È andata come doveva andare. Come è giusto, logico e importante che andasse. Il primo “acquisto” dell’Atalanta 2024/25 è un ragaz...

Ederson felice all'Atalanta si gode la Selecao

Eugenio Sorrentino |
12 Giugno 2024
Il brasiliano Ederson si sente un giocatore dell’Atalanta e in questo momento pensa al Brasile che lo ha convocato nell’organico verdeoro per la Co...

Koopmeiners si ferma e rinuncia a Euro 2024

Eugenio Sorrentino |
11 Giugno 2024
Dopo Giorgio Scalvini, al quale è stato ricostruito il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, e Marten de Roon, che ha dovuto rinunci...