Agnelli Tipiesse alla corte di Ravenna

Redazione |

Una nobile decaduta sul percorso dell’Agnelli Tipiesse. Ravenna ha fatto storia con fuoriclasse come Kiraly, Timmons e Vullo, oggi dopo la retrocessione dalla Superlega ha in Marco Bonitta il plenipotenziario. Il tecnico ha costruito, a sua volta, pezzi di storia nell’universo femminile vincendo praticamente tutto con la Foppapedretti Bergamo tra il 1997 ed il 2000 mentre con la Nazionale conquista due argenti europei (2001-2005) e soprattutto il titolo iridato nel 2002. Nel roster dei romagnoli (dall’altra parte della rete domani alle 20.30 al Palasport Angelo Costa) il palleggiatore Manuel Coscione è la “chioccia” in un roster con ben quattro azzurrini campioni d’Europa: Francesco Comparoni e Alberto Pol oro con l’Under 22, Mattia Orioli e Alessandro Bovolenta con l’Under 20. Quest’ultimo, figlio dell’indimenticabile Vigor, ha trascinato i suoi al blitz di domenica (3-2) a Castellana Grotte con 36 punti. Se i giallorossi si affidano ai loro giovani, i bergamaschi – nel bel successo su Prata – hanno messo in mostra Mitja Pahor. Il goriziano classe 2000 ha debuttato in A2 nel momento più delicato della sfida contribuendo a raddrizzare la situazione nel corso del terzo periodo.

“Una grandissima emozione. Sono riuscito a tenere bene il campo e sono felice che coach Graziosi mi abbia dato questa opportunità che penso d’aver sfruttato a dovere. Ringrazio lui, i compagni che mi hanno subito aiutato ed il pubblico per il grande supporto. Perché è stato bellissimo ammirare i tifosi così vicini alla squadra: ci hanno dato una grossa mano dall’inizio alla fine e adesso li vogliamo sempre più numerosi. Vogliamo divertirci e divertire tutti insieme, noi e la nostra gente perché solo uniti si può andare lontano. Personalmente direi un debutto con i fiocchi perché abbiamo conquistato una gara complicata e averlo fatto a Bergamo per la prima volta è stato speciale”

“A Ravenna ci attende una trasferta da approcciare con il classico coltello tra i denti, da squadra come è successo con Cantù e Prata. Lo siamo davvero, dentro e fuori dal campo e credo sia un aspetto particolarmente importante ed evidente. Dobbiamo proseguire cosi. Per vincere a Ravenna, dove ritroverò il mio ex compagno Pinali, bisognerà restare concentrati dal primo all’ultimo pallone”.

Partita dal sapore particolare anche per il tecnico Gianluca Graziosi che nel 2018-2019 condusse Ravenna ad una prodigiosa salvezza in SuperLega.

Agnelli Tipiesse sul taraflex con Jovanovic in palleggio, Padura Diaz opposto, Copelli e Cioffi (Cargioli) al centro, Mazzon e capitan Cominetti in banda e Toscani libero.

Pahor a colloquio con coach Graziosi (credits: ufficio stampa Agnelli Tipiesse)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Scanzo terza vittoria in regular season

Federico Errante |
22 Aprile 2024
Scanzo prosegue il suo momento magico. Il 3-0 su Cazzago vale la vittoria in regular season, la terza nelle ultime tre stagioni nel torneo di serie...

Carlo Parisi nuovo coach Volley Bergamo 1991

Redazione |
17 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Carlo Parisi, nuovo coach. Il suo palmares è di tutto rispetto. Uno Scudetto, una Coppa Italia...

Carlo Parisi in pole per la panchina di VBG91

Michele Ferruggia |
16 Aprile 2024
Sulla panchina de Il Bisonte Firenze ha chiuso la regular season al decimo posto, contribuendo alla salvezza di Volley Bergamo 1991 con la vittoria...