A ognuno la sua fascia naturale

Fabio Gennari |

È vero, i gol dei due esterni sinistri schierati da Gasperini sono stati segnati entrambi con il destro. Prima Bakker, su assist di Boga, poi Zappacosta al termine di una bella fuga sulla fascia con sterzata verso il centro e palla sotto la traversa. Ne abbiamo visti anche in passato di gol fatti in questo modo ma la novità di questo primo scorcio d’estate è l’importanza di avere un mancino sulla corsia mancina che possa dare maggiore pericolosità e profondità con un tempo in meno di giocata e la predisposizione al cross verso il centro dell’area con almeno 3 soluzioni diverse: il passaggio arretrato, la scodellata sul dischetto o l’assist sul secondo palo (da quinto a quinto come tante volte abbiamo visto fare in passato a Gosens e Hateboer) per la chiusura dell’azione verso la porta. 
Mitchel Bakker andrà senza dubbio rivisto contro avversari di più alto livello e sarà importante seguirne i progressi, capirne a fondo i pregi e dove può migliorare. La prima impressione è quella di un grande atleta con corsa fluida e capacità di allungare sulla fascia fino alla riga di fondo senza alcun tipo di problema. La personalità, la tenacia e la propulsione “alla Gosens” che tutti si aspettano di vedere da parte dell’ex Bayer Leverkusen saranno tratti distintivi di una stagione in cui l’Atalanta, da quanto si vede al momento, potrà contare su Ruggeri e Bakker a sinistra con Maehle e Zappacosta a destra: ovvero due mancini più due destri che possono anche giocare a sinistra. Più Hateboer, in recupero dopo la rottura del crociato di marzo sul campo della Lazio e pronto probabilmente per il mese di ottobre. Se si pensa che ci sono pure Zortea e Soppy da piazzare è evidente come 7 esterni per 2 posti da titolare sono tanti in termini numerici ma da valutare a fondo soprattutto pensando al fatto che nella prima parte di stagione ci saranno anche le 6 partite di Europa League ad ingolfare un calendario dove la Dea dovrà essere brava e presente con forze fresche a disposizione per aggredire subito la stagione nel modo migliore. Con i sinistri a sinistra e i destri a destra. 

Mitchel Bakker destinato a raccogliere l’eredità di Gosens (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Kolasinac il gladiatore è l’uomo in più di Gasp...

Fabrizio Carcano |
22 Giugno 2024
Il riposo del guerriero. Meritato. Rigenerante. Terapeutico. Sead Kolasinac, 31 anni compiuti giovedì 20 giugno, sta guardando gli Europei da spett...

Esordio europeo nel Friendly Match con l'AZ Alk...

Federica Sorrentino |
20 Giugno 2024
L’Atalanta ha scelto un esordio europeo con i fiocchi prima di giocare il match valido per la Supercoppa continentale con il Real Madrid alla vigil...

Al raduno del 10 luglio largo alla vecchia guardia

Fabrizio Carcano |
19 Giugno 2024
Largo alla vecchia guardia. Per le prime di settimane di lavoro a luglio, al centro sportivo di Zingonia, il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperin...