A William Boffelli il Premio Fair Play 2022 del Panathlon Club BG

Redazione |

Il Panathlon Club Mario Mangiarotti di Bergamo ha conferito l’annuale Premio Fair Play nel corso di una cerimonia ospitata da SAPS Agnelli, che ha visto presenti i vertici del sodalizio, il presidente Gianluigi Stanga e il vicepresidente Baldassarre Agnelli, Attilio Belloli in veste di governatore area A del Panathlon, e in rappresentanza delle istituzioni in consigliere regionale Giovanni Malanchini, la delegata allo sport del consiglio provinciale Giorgia Gandossi e Sara Peruzzini, sindaco di Lallio.

L’ambito e prestigioso riconoscimento per l’anno 2022 è stato assegnato a William Boffelli, atleta di Scialpinismo, il quale ha compiuto un gesto nel vero spirito del Fair Play, rinunciando ad una medaglia di bronzo. Il 6 marzo 2022 a Colere, durante la gara denominata Skialp3, una classicissima dello sci alpinismo orobico che la scorsa stagione aveva l’onore di assegnare il titolo italiano assoluto della specialità, l’atleta 28enne di Roncobello William Boffelli, tesserato per lo sci club UnderUp Ski Team di Bergamo e appartenente alla nazionale maggiore, si è reso protagonista di un gesto a nostro avviso di grande sportività.

Mentre era in corsa per il terzo posto contendendolo al valtellinese Nicolò Canclini che lo precedeva, in vista del traguardo quest’ultimo ha sbagliato percorso lasciando la posizione a Boffelli il quale, ha subito rallentato lasciandosi raggiungere e sfilare restituendo così la posizione concedendo quindi la medaglia di bronzo a Canclini che fino a quel momento l’aveva effettivamente meritata. Di ciò siamo stati testimoni sia lungo il percorso che sul traguardo dove Boffelli, cercando di non farsi notare, gli ha sussurrato “È stato giusto così, il campo ha detto che il bronzo era tuo.” Dal canto suo Canclini ha risposto: “Boffelli è stato un vero signore, non tutti avrebbero fatto un gesto così nobile, devo veramente ringraziarlo.”

William Boffelli fa parte della nazionale di Scialpinismo (non di un gruppo militare) e ha conseguito importanti risultati, tra cui il bronzo nel mondiale a squadre e la vittoria nel trofeo Parravicini, oltre a quattro medaglie ai campionati italiani. Prossimo alla laurea magistrale in ingegneria civile al Politecnico di Milano, a 29 anni guarda alle Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Nel corso della stessa cerimonia è stato conferito il premio del Panathlon alla Carriera all’ex ciclista Ivan Gotti, vincitore di due edizioni del Giro d’Italia, scalatore puro che ha  indossato per alcuni giorni anche la maglia gialla al Tour de France. Suo anche il record di scalata del Mortirolo tutt’ora imbattuto.

Per quanto invece attiene il Premio al Club, il Panathlon ha scelto di gratificare il Torneo di calcio intitolato a tre giovani vite spezzate (quelle di Matteo Ferrari, Luca Carissimi e Francesco Marozzo) che vede impegnati i giovani della Olimpia Agnelli Sez. Calcio, raccogliendo anche un importante contributo che hanno destinato a cause nobili da loro individuate. Il contributo sosterrà l’edizione 2023 del torneo organizzato dall’oratorio di Borgo Palazzo.

Alla cerimonia del Premio Fair Play ha presenziato la campionessa di Scacchi Marina Brunello, che si approccia alle sfide con il supporto dello sponsor Agnelli, anch’essa insignita di riconoscimento del Panathlon.

Medaglia d’oro individuale alle Olimpiadi degli scacchi del 2018 e due volte Campionessa italiana femminile, ha vinto cinque campionati italiani a squadre femminili e un campionato greco a squadre. Dall’agosto del 2012 al dicembre del 2014, Marina Brunello è stata tra le migliori 50 della classifica mondiale FIDE dedicata al femminile under 20. Dal maggio del 2019 è tra le migliori 100 della classifica mondiale FIDE femminile. Ha raggiunto il suo record Elo nell’agosto del 2019: 2400 punti, al 1º posto tra le giocatrici italiane e 67º al mondo.

“Lo sport insegna a vivere, è misurarsi con i propri limiti e non è razzista”. Così comincia il decalogo, a firma del giornalista Mario Fossati di cui ricorre il centenario della nascita, che il presidente Gianluigi Stanga ha letto in chiusura di cerimonia.

William Boffelli premiato da Gianluigi Stanga e Attilio Belloli, con accanto Mauro De Nicola, vicepresidente FISI provinciale (credits: Pernice Editori)

Photogallery della cerimonia di conferimento del Premio Fair Play 2022 del Panathlon Club Mario Mangiarotti Bergamo (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

L’emozione di assistere al trionfo di Liverpool

Fabio Gennari |
12 Aprile 2024
Unbelievable, incredibile. Quando Mario Pasalic ha segnato il gol dello 0-3, ho abbracciato Giacomino (Maier, veterano dei giornalisti sportivi, nd...

TIME|OUT sport festival a tu per tu con i campioni

Giulia Piazzalunga |
8 Aprile 2024
Dieci giorni con una serie di campioni dello sport che hanno lasciato il segno nelle rispettive discipline, rivelandosi esempi di vita. Atleti che ...

Matteo Berrettini, The Hammer sta tornando

Redazione |
6 Aprile 2024
Federico II Gonzaga, Duca di Mantova e Marchese del Monferrato, aveva scelto il ramarro come simbolo di resilienza. A suo tempo, si pensava che que...