Accademia la solidarietà a colpi di racchetta

Redazione |

Giovedì 16 maggio, come da programma e in barba alla pioggia battente, si è aperta alla Cittadella dello Sport la 46esima edizione del torneo di tennis dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà di Bergamo. Si gioca senza sosta fino alla serata finale del 31 maggio, dal lunedì al venerdì (e sabato 18) dalle 17 alle 24. Ci sarà anche l’occasione per assistere tutti insieme alla finale di Europa League tra Atalanta e Bayer Leverkusen: mercoledì 22 maggio si giocherà infatti fino alle 20. Nella lista degli ospiti, oltre 300, tantissimi nomi noti del mondo dello sport, della tv e dello spettacolo, sempre pronti a mettersi a disposizione per dare il proprio contributo alla missione della solidarietà. Sono loro i protagonisti delle due settimane di torneo, che si svolge su quattro campi in terra battuta (due esterni e due al coperto) e su tre campi da padel, novità che dallo scorso anno è stata in grado di ritagliarsi subito uno spazio di grande rilievo all’interno del calendario dell’Accademia. Tra i primi cimentarsi con la racchetta gli ex atalantini Marino Magrin, a 40 anni dall’incisione del coro “Forza Atalanta Dai” che lo tra gli interpreti, Gigi Orlandini, Luca Ariatti e Lino Mutti, che è stato pure allenatore.

Come sempre le sfide a colpi di racchetta o pala concorrono ai memorial dedicati a Cesare e Achille Bortolotti (doppio maschile, 31^ edizione), Giacinto Facchetti (singolare maschile, 16^ edizione), Franco Morotti (singolare maschile B, 9^ edizione), Giorgio Rőhrich (doppio maschile), Mirko Pedretti (doppio misto wheelchair con un campione), ai quali si aggiungono il doppio misto Asc, il torneo a squadre targato Mediolanum, il secondo padel open e il torneo dedicato ad Enrico Barcella (giovanile femminile, con una quindicina tra le ragazzi più forti d’Italia che si sfideranno il 23 e 24 maggio). 

Martedì 4 giugno è in programma il gran Gala finale: sarà quella l’occasione per premiare tutti i vincitori e assegnare i tradizionali Golden Vip, che per il 2024 saranno assegnati al ministro dell’Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti, all’imprenditore bergamasco e numero uno di Unionchimica Claudio Bombardieri e al difensore dell’Atalanta Giorgio Scalvini.  

Quest’anno l’Accademia dello Sport per la Solidarietà sostiene un grande progetto. Si tratta del nuovo polo oncologico inaugurato lo scorso 20 aprile alla clinica San Francesco, frutto di una partnership con l’ospedale Papa Giovanni XXIII che è perfetto esempio di come pubblico e privato lavorando assieme possano dare risposte concrete e in tempi rapidi a chi si trova in una condizione di fragilità. 

Non è mancato però il sostegno ad Anmic, per i suoi servizi di trasporto da e per i luoghi di cura, e all’Associazione Italiana Persone Down di Bergamo, che ha predisposto un progetto dedicato all’autonomia abitativa dei ragazzi. 

Giovanni Licini, ideatore e promotore dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà, con Marino Magrin e Lino Mutti (credits: ufficio stampa Accademia dello Sport per la Solidarietà)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Matteo Ruggeri e Marcello Ginami premiati a Zogno

Federica Sorrentino |
16 Giugno 2024
Tanto umili, quanto amati per le doti sportive, professionali e umane. Matteo Ruggeri, esterno sinistro promosso a pieni voti da Gian Piero Gasperi...

Encomio solenne di Crotone al Prof. Domenico Bo...

Redazione |
15 Giugno 2024
Il Comune di Crotone ha conferito un encomio solenne al prof. Domenico Borelli, da anni preparatore atletico dell’Atalanta. Una onorificenza civica...

Stecconi tricolore di freccette King of Steel a...

Michele Ferruggia |
9 Giugno 2024
Giovanni Stecconi, 35enne parmense,  a due settimane dal titolo nel campionato italiano di freccette FIGF, ha conquistato a Villongo la s...