Agli assoluti tre argenti e due bronzi orobici

Eugenio Sorrentino |

Due velocisti bergamaschi sul podio dei 100 metri ai campionati italiani assoluti non si erano mai visti. A Molfetta, dietro Samuele Ceccarelli che ferma il cronometro su 10”30, ci sono Roberto Rigali (Bergamo Stars) con un 10”34 che nasconde ancora un bel margine di miglioramento e l’eccellente Eric Marek, 20enne portacolori di Atletica Bergamo 1959, che stampa un 10”41 e conferma che il suo passaggio dal football americano alla corsa veloce è stata una scelta naturale e indovinata. Merito, dunque, alla promettente ascesa del giovane giallorosso e alla perseveranza di Roberto Rigali, che nel pieno della maturità sta raccogliendo meritate medaglie. Quella d’argento tricolore è condita, per di più, da un gesto di fair play che lo ha visto protagonista dopo il traguardo, quando ha aiutato proprio il neo campione italiano Ceccarelli, vittima di crampi. Al femminile, l’atletica bergamasca festeggia il bronzo di Alessia Pavese (Aeronautica Militare) nei 100 metri con 11”54. Secondo posto nei 110 ostacoli per Hassan Fofana (13”64), che lascia il titolo al vicecampione europeo U23 Lorenzo Ndele Simonelli (13”40, vento -1,3) ma può contare sul pass per i mondiali di Budapest. E’ d’argento pure il salto triplo di Emmanuel Ihemeje, che atterra a 16.58, lontano da Andy Diaz Hernandez, cubano naturalizzato italiano, che conquista il titolo nazionale con 17.21. Da segnalare, infine, per Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, il decimo posto di Federico Piazzalunga nei 100 hs (14”55) e il 14° di Samuele Rignanese nei 100 (10”74).

Il podio dei 100 metri agli assoluti di Molfetta (Ph: Grana/Fidal)

Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera: Rigali soccorre il vincitore Ceccarelli, colto da crampi dopo il traguardo (Ph: Francesca Grana/FIDAL)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Sui 20 km di marcia Curiazzi si migliora di 3’

Federica Sorrentino |
22 Aprile 2024
Ai mondiali di marcia a squadre, disputati ad Antalya, la migliore azzurra sulla distanza dei 20 km è stata l’inossidabile Federica Curiazzi, porta...

Lollo sesto e migliore italiano alla Mezza di P...

Redazione |
21 Aprile 2024
Nella mezza maratona internazionale di Padova, trionfo degli atleti kenioti, che occupano le prime cinque posizioni, ma il migliore italiano è Anto...

Trionfo keniano alla 12a Sarnico-Lovere

Giulia Piazzalunga |
21 Aprile 2024
Il keniano Bernard Musau Wambua, portacolori del Parco Alpi Apuane, si è aggiudicato la 12a edizione della Sarnico Lovere Run correndo in solitaria...