Agnelli Tipiesse in crisi di risultati crolla anche in casa

Eugenio Sorrentino |

Ora Agnelli Tipiesse comincia ad andare male anche in casa. E non è buona cosa. Abituati come si era a vederla dominare la regular season. Non che dovesse forzatamente vincerle tutte a man bassa, ma di certo ci si aspettava un rendimento all’altezza del roster messo a disposizione in questa stagione. La sconfitta patita al Pala Intred con Castellana Grotte ci dice che Bergamo è in crisi di risultati, di gioco e d’identità. La BCC vince 3-1 e allunga a + 7 ipotecando il secondo posto. Chiedere al solo Held di fare la differenza non è pensabile, né sostenibile per fare risultato. Decisamente, si tratta del momento più difficile nella storia recente degli orobici. Lapidarie le parole del presidente rossoblù, Angelo Agnelli: “Non ci nascondiamo dietro a inutili scuse nè a facili pretesti, resto convito che le scelte fatte a inizio stagione siano le scelte giuste. Non siamo, non posso pensarlo, quelli visti fino ad ora. Serve umiltà, coesione e ancora più voglia di lavorare. Mi prendo personalmente ogni colpa di questi insuccessi di questo cattivo gioco e della troppa arroganza. Mi scuso con i tifosi che sono il nostro patrimonio e con chi, giustamente, è deluso per quanto visto. Non molleremo fino a che cadrà l’ultimo pallone, vada come vada. Bergamo deve essere soprattutto questo”.

Eppure, l’approccio alla partita è sembrato quello giusto, con il solito determinato Held (9-6) – riporta la cronaca del match – Il vantaggio, però, dura fino al 15-16 con Tiozzo (6 punti, 62%) che timbra e Padura Diaz che mette fuori. E’ a quota 20 che la BCC “stacca” con tre muri (su Cargioli, Cominetti e Padura Diaz) e una ricezione lunga trasformata dai pugliesi. Un vantaggio che, chiaramente, mantiene alti i giri nel campo ospite – perentori in attacco già nel primo periodo con il 59% a 44% – mostrano l’ace di Zamagni (7-10) e il diagonale lungo di Cominetti (8-12) al rientro. A – 5 entra Catone per Jovanovic, a – 6 Baldi per Padura Diaz, ma non cambia nulla tanto che Di Silvestre mette il 10-17. Sul 12-19 Graziosi prova a variare anche in banda con Mazzon per Cominetti e al centro con Cioffi per Cargioli con il chiaro intento di provare a far riordinare le idee ai suoi, dopo un’ora poche e confuse. L’impatto di Mazzon (4, 67%) è buono ma non basta – cosi come la perenne spinta di Held – per contrapporsi all’ondata avversaria che si traduce nel pesantissimo, ma tremendamente oggettivo doppio svantaggio.
Sotto 9-10 anche nel terzo set, torna Mazzon stavolta al posto di Padura Diaz mentre Cioffi era rimasto dentro per Cargioli e poco dopo si ripete l’avvicendamento in palleggio tra Jovanovic e Catone. Castellana resta sempre sopra, anche di un paio di break ma l’Agnelli Tipiesse resta incollata (anche con l’effimero 20-19), si aggrappa ad Held (7,58%) e sfrutta l’attacco lungo di Presta per accorciare. La serata così così di Cominetti è sancita anche dall’attacco largo del 9-12 e del 10-14 a rendere ulteriormente intricato un altro set in rincorsa. Che i rossoblù tornano a disputare con la diagonale titolare dall’11-15, ma Zamagni punisce un altro pasticcio (12-17) e griffa un + 5 che è il prologo al colpaccio degli uomini di Cannestracci. Per l’Agnelli Tipiesse il prossimo impegno sarà sabato 11 alle 19.30 ancora in casa contro Reggio Emilia.

Bergamo- Castellana Grotte 1-3 (21-25 20-25 25-23 17-25)

Agnelli Tipiesse: Cargioli 2, Jovanovic 1, Held 20, Copelli 7, Padura Diaz 7, Cominetti 11, Toscani (L), Baldi, Mazzon 9, Pahor, Catone, Cioffi 3. N.E. De Luca, Lavorato. All. Graziosi.

BCC: Zamagni 11, Jukoski 2, Tiozzo 18, Presta 13, Lopes Nery 12, Di Silvestre 18, Marchisio (L), Ndrecaj, Longo. N.e. Carelli, Cattaneo, De Santis, Sportelli. All. Cannestracci.

Nonostante i 20 punti di Held, Agnelli Tipiesse si è dovuta arrendere a Castellana Grotte (Ph: Luca Giuliani – ufficio stampa Agnelli Tipiesse)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Carlo Parisi nuovo coach Volley Bergamo 1991

Redazione |
17 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Carlo Parisi, nuovo coach. Il suo palmares è di tutto rispetto. Uno Scudetto, una Coppa Italia...

Carlo Parisi in pole per la panchina di VBG91

Michele Ferruggia |
16 Aprile 2024
Sulla panchina de Il Bisonte Firenze ha chiuso la regular season al decimo posto, contribuendo alla salvezza di Volley Bergamo 1991 con la vittoria...

CBL resta in A2 con il titolo sportivo di Cuneo...

Federico Errante |
16 Aprile 2024
La notizia, già nell’aria da tempo, ha assunto i crismi dell’ufficialità. Pur retrocessa sul campo, la Cbl resta in serie A2. Il club d...