Agnelli Tipiesse non fallisce il ritorno al PalaIntred

Redazione |

Perdere due partite di fila non è da Agnelli Tipiesse, abituata a dominare la regular season. E infatti, al PalaIntred arriva la quindicesima vittoria consecutiva casalinga (considerando anche la passata stagione). Un rilancio in classifica ottenuto in quattro combattuti set con Motta di Livenza, che ha dato del filo da torcere oltre le aspettative. E’ finita 3-1 (25-22 25-22 26-28 25-16), con Bergamo che nei primi due set ha dovuto finanche inseguire sorpassando nel finale, mancando di chiudere la partita nella terza frazione quando ha avuto a disposizione e sprecato tre match-point. Nel quarto set i trevigiani hanno opposto resistenza fino al 10 pari, per poi cedere sotto i colpi dei rossoblù. MVP è Tim Held. Migliore realizzatore: Padura Diaz con 20 punti.

LA CRONACA

Gianluca Graziosi inizia con Cargioli al centro, Held in banda con capitan Cominetti, Jovanovic regia, Padura Diaz opposto e Toscani libero.

La macchina di Agnelli Tipiesse dà l’impressione di ingranare subito e sulla battuta di Held va a +3 (5-2), pagando poi un paio di errori in ricezione prima di ricominciare a martellare con Cargioli e Cominetti (7-4). Sono sempre gli errori dei bergamaschi a consentire agli avversari di impattare (8-8) e sopravanzare (10-12). Dopo il timeout di Graziosi, Motta di Livenza va addirittura a +4. Il punto di Cargioli manda in battuta Held e sul 13-15 è la panchina trevigiana a interrompere il gioco. Ma non serve, perché Padura Diaz porta Agnelli Tipiesse a -1 e, dopo una serie di scambi con esito alterno, Held riporta i rossoblù in parità (17-17). Risultato in equilibrio fino al 21-21, poi un errore in battuta di Motta Livenza, una palla appoggiata da Cominetti e una battuta vincente di Held portano Agnelli Tipiesse sul 24-21, che porta casa il primo set al secondo tentativo chiudendo 25-22 con punto decisivo di Cargioli.

Anche il secondo set sembra iniziare con buona lena di Bergamo, che si porta sul 3-1, per poi subire un parziale di 0-4, interrotto dall’attacco vincente di Cargioli. Motta di Livenza fa la voce grossa con il muro e ottiene il massimo vantaggio (7-4). Sul 6-8 va in battuta Cominetti, sul cui turno Bergamo si porta in parità (8-8). Ancora uno scatto in avanti dei trevigiani (13-11) rintuzzato da doppio punto di Cominetti. Quando gli ospiti ci riprovano, Bergamo risponde con due attacchi vincenti di Copelli per il 15-15. Il timeout della panchina veneta viene chiamato quando la squadra attacca fuori e Bergamo sorpassa. Due invasioni consecutive di Motta di Livenza regalano il +2 (20-18) ad Agnelli Tipiesse che allunga 23-19 con una serie di attacchi vincenti. La battuta lunga di Held riaccende le speranza dei trevigiani, che si riportano a -2. Immediato il timeout di Graziosi, come pure il punto di Cargioli, che affida alla sua squadra tre set-poi t (24-21). Uno sprecato da Lavorato, il secondo trasformato da Cominetti nel punto decisivo con un attacco vincente per il 25-22.

Agnelli Tipiesse approccia decisamente male il terzo set, fino a subire un passivo di 2-7, frutto di errori in ricezione e attacco debole e impreciso. Graziosi chiama timeout per impedire la deriva, ma la squadra scivola a -6 (6-12). Un muro di Cargioli e un attacco vincente di Held fanno risalire Bergamo a -4 (9-13), vanificati da due errori. Sul 9-15 entra in scena Mazzon che avvicenda Cominetti. Padura Diaz trascina Bergamo sul 13-17, ma poi sbaglia la battuta. Ci pensa Held a riportare la squadra a -3 (15-18). Il timeout del coach di Motta di Livenza non interrompe il riavvicinamento che ottiene punto a muro. Dopo un errore per parte, attacco vincente dei trevigiani seguito da quello di Held (18-20). Al successo punto in attacco degli ospiti risponde Cargioli. Il muro di Mazzon vale il -1 (20-21), poi l’invasione di Motta di Livenza riporta il risultato in parità. Ancora botta e risposta con attacco vincente di Cargioli per il 22 pari. Mazzon firma il sorpasso con una potente martellata. La battuta our di Levorato rimette tutto in discussione. Padura Diaz guadagna d’esperienza il 24-23, ma Motta di Livenza annulla con un mani out il match-point, che Copelli riottiene. I trevigiani non mollano, Held mette a terra la palla del 26-25. Entra Catone per la battuta, Padura Diaz viene murato, Graziosi ricorre al videocheck lamentando una invasione che non c’è. Motta di Livenza passa a condurre 26-27 e approfitta di un errore di seconda linea rossoblù per aggiudicarsi il terzo set (26-28). Quando si riprende, Agnelli Tipiesse ottiene fino a due punti di vantaggio, facendosi raggiungere sul 10 pari, per poi piazzare un attacco di Cargioli e il muro di Copelli, seguiti da un attacco fuori di Cominetti e due nuove graffiate di Copelli, la seconda a muro, che valgono il 14-11. Dopo il timeout della panchina trevigiana, Cominetti piazza il mani out. Dopo un errore per parte, attacco fuori di Motta di Livenza (17-12), il cui coach torna a interrompere il gioco per l’ultima chiamata a raccolta. Inutile, perché Agnelli Tipiesse diventa un rullo compressore fino al 25-16.

Tim Held con Antonio Cargioli, autori di 18 e 16 punti (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Chorus Academy Bergamo si lega al Vero Volley

Michele Ferruggia |
11 Aprile 2024
La Chorus Volley – Academy Bergamo fa il suo ingresso nella famiglia del Vero Volley Network. L’accordo tra le due realtà è stato sancit...

VBG91 Matteo Bertini nuovo direttore sportivo

Michele Ferruggia |
5 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Matteo Bertini, nuovo direttore sportivo della società rossoblù. Per il marchigiano, classe 19...

VBG91 fa muro contro chi prova a smontare la rete

Redazione |
29 Marzo 2024
La terza stagione del Volley Bergamo 1991, il nuovo corso della trentennale storia della pallavolo femminile di Bergamo nel massimo campionato, si ...