Agnelli Tipiesse per la finale di Coppa

Redazione |

Cambiare spartito per una sinfonia da finale. Agnelli Tipiesse, dopo lo 0-3 di Santa Croce, si rituffa nella Del Monte Coppa Italia. Estromessa Cantù, sulla strada dei nostri (mercoledì 2 febbraio alle 20,30 al PalaPozzoni di Cisano Bergamasco) c’è lo scoglio Reggio Emilia, già affrontato e battuto a domicilio mercoledì 19 gennaio. Ma rispetto a quel 3-1 questo sarà un confronto di ben altro tenore perché sarà un nuovo “dentro o fuori” ed anche perché la Conad non solo ha smaltito le problematiche relative al Covid ma è reduce da due pesanti e preziosi successi esterni al tie-break, a Santa Croce e con Motta di Livenza. Formazione con elementi-cardine quali GarnicaZamagniCominetti e Morgese attorno ai quali coach Mastrangelo può far ruotare gli altri potendo contare su un roster di indubbio livello. Come evidenzia il direttore sportivo Vito Insalata: “Reggio Emilia – spiega – sta attraversando un buonissimo momento di forma, come ha dimostrato passando su due campi difficilissimi nell’arco di quattro giorni. Per batterla il mese scorso abbiamo dovuto sudare parecchio, stavolta il compito sarà ancor più complesso. Un mix di giovani ed esperti guidato da uno dei migliori palleggiatori della A2, Fernando Garnica. Lo conosciamo alla perfezione anche per ciò che ha dimostrato nel biennio a Bergamo: da un giocatore così si può solo imparare. Come atteggiamento e come capacità di far fare ai compagni il salto di qualità”. A proposito di atteggiamento, non è stato sicuramente consono quello di Bergamo contro la Kemas Lamipel: “Per passare il turno – prosegue Insalata – va radicalmente mutato. Ci vuole un’altra mentalità, urge ritrovare fame e cattiveria. E gli alibi non possono essere contemplati, di nessun tipo. Dovremo pensare solo a giocare dando più del massimo, con lo stesso spirito che hanno messo in campo i ragazzi di Santa Croce. Il match in Toscana non è stato perso domenica, bensì dal giovedì precedente alla ripresa degli allenamenti. Errore madornale che non può e non si deve ripetere stavolta”.

L’ormai consueto dubbio tra Cioffi e Larizza al centro con Cargioli, è il solo ballottaggio in uno schieramento che prevede Finoli in regia, Padura Diaz opposto, Pierotti e Terpin in banda e D’Amico libero.

Agnelli Tipiesse di scena al PalaPozzoni per centrale la terza finale di Coppa Italia (credits: ufficio stampa Agnelli Tipiesse)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Grande rimonta VBG91 a Cuneo

Redazione |
5 Febbraio 2023
Irresistibile prova del Volley Bergamo 1991, che si conferma squadra indomita andando a vincere al tie-break a Cuneo dopo essere stata sotto di due...

VBG91 a Cuneo per invertire la marcia

Redazione |
3 Febbraio 2023
La Coppa Italia lascia spazio al Campionato: da Firenze e Bologna, ci si trasferisce a Cuneo, dove il Volley Bergamo 1991 è atteso per il ritorno a...

Agnelli Tipiesse in crisi di risultati crolla a...

Eugenio Sorrentino |
29 Gennaio 2023
Ora Agnelli Tipiesse comincia ad andare male anche in casa. E non è buona cosa. Abituati come si era a vederla dominare la regular season. Non che ...