Agnelli Tipiesse ritrova la vittoria

Michele Ferruggia |

Segnali confortanti da Agnelli Tipiesse che si mette alle spalle il periodo opaco e ottiene una netta vittoria piegando Reggio Emilia con una prova di forza e qualità. Un rotondo 3-0 che serve a ricaricare le batterie e convincere i rossoblù di potere ancora risalire le posizioni perse con la serie di sconfitte lontano da Bergamo. I numeri inquadrano con estrema precisione la serata al PalaIntred: 59% offensivo, 11 muri (a 4), Held miglior realizzatore con 16 punti (71%) e Cargioli Mvp con 11 palloni a terra, 5 muri e 86%.

Agnelli Tipiesse comincia focalizzata esattamente come chi sa che non può e non deve concedere nulla agli avversari. Anche per cancellare il brutto 1-3 dell’andata. Ma per quello e molto altro Held approccia con il piglio di chi vuole addentare la preda (6, 71% in attacco). Suoi i cambi di passo più rilevanti (5-2, 14-7, 16-8 e 18-12), benissimo anche lo start di Cargioli che chiude con il 100% e due muri. In una sorta di alternanza tra gli attaccanti di palla alta, nel secondo parziale sono Padura Diaz ed il quarto ex Cominetti ad alzare il volume insieme in un complesso che in pratica commette i suoi 7 errori esclusivamente al servizio. Questo la dice lunga sull’efficacia offensiva dei nostri che si palesa con un 65% globale ed il “trio delle meraviglie” che si equivale (5 palloni a terra a testa) con percentuali da urlo: l’italo-cubano al 75%, i compagni al 100%. Con una resa così basta dare solo un piccolo saggio della progressione verso il 2-0: 12-8 di Held, 16-10 di Cominetti mentre da quota 20 in monologo è di Padura Diaz. Siccome anche Cargioli è in serata di grazia, il centrale si riprende la scena con una costanza da applausi fino alla doppia cifra (10-7). Il direttore d’orchestra Jovanovic, naturalmente, non vuole essere da meno e mette la sua griffe nel tabellino con il tocco del 13-9. Held non abbassa i giri e ripristina il + 4 (17-13), ma Reggio – aggrappandosi a Cantagalli, dopo aver cambiato Sperotto con Santambrogio – tenta la risalita affidandosi al servizio di Mian (ace ed attacco di Mariano per il 20-19). I rossoblù però non si fanno riagguantare, pur tornati a + 1, visto che Jovanovic ristabilisce il break (23-21) e Padura Diaz chiude il discorso a tripla mandata.

Bergamo-Reggio Emilia 3-0 (25-18 25-18 25-22)

Agnelli Tipiesse: Copelli 3, Jovanovic 2, Held 16, Cargioli 11, Padura Diaz 14, Cominetti 10, Toscani (L), Pahor. N.e. Cioffi, Lavorato, Catone, Baldi, Mazzon, De Luca. All. Graziosi
Conad: Mian 9, Elia 4, D. Cantagalli 16, Mariano 4, Volpe, Sperotto, M. Cantagalli (L). N.e. Santambrogio, Perotto, Caciagli, Meschiari, Torchia, Bucciarelli, Suraci. All. L. Cantagalli

Tradizionale foto di gruppo per i rossoblù dopo il 3-0 a spese di Reggio Emilia (credits: ufficio stampa Agnelli Tipiesse – Ph: Giuliani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Chorus Academy Bergamo si lega al Vero Volley

Michele Ferruggia |
11 Aprile 2024
La Chorus Volley – Academy Bergamo fa il suo ingresso nella famiglia del Vero Volley Network. L’accordo tra le due realtà è stato sancit...

VBG91 Matteo Bertini nuovo direttore sportivo

Michele Ferruggia |
5 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Matteo Bertini, nuovo direttore sportivo della società rossoblù. Per il marchigiano, classe 19...

VBG91 fa muro contro chi prova a smontare la rete

Redazione |
29 Marzo 2024
La terza stagione del Volley Bergamo 1991, il nuovo corso della trentennale storia della pallavolo femminile di Bergamo nel massimo campionato, si ...