Agnelli Tipiesse successo spettacolare al tie-break con la capolista Vibo

Eugenio Sorrentino |

Il pubblico del Pala Intred ha avuto la netta sensazione, avendo assistito al match tra Agnelli Tipiesse e Vibo Valentia, di essere stato testimone della sfida tra le due squadre che possono aspirare legittimamente alla promozione in Superlega. Agnelli Tipiesse l’ha spuntata sull’attuale capolista della regular season, rimontando due set e imponendosi al tie-break, fornendo una eccezionale prova di carattere e compattezza, giocandosela alla pari anche quando ha perso le prime due frazioni (24-24 e 23-25). I successivi parziali (25-21 e 25-22) hanno lanciato il roster di Graziosi verso la vittoria (15-12).

LA CRONACA

Al cospetto della capolista Vibo Valentia, in cui milita l’ex rossoblù Terpin, l’Agnelli Tipiesse schiera Catone in palleggio, Padura Diaz opposto, Cargioli e Copelli al centro, Cominetti ed Held in banda e Toscani libero.

Match iniziato con le due squadre a restituirsi colpo su colpo e l’eptetto di Graziosi sceso in campo intenzionato a concedere nulla o quasi ai quotati avversari. Un equilibrio che Vibo prova a spezzare guadagnando un margine di tre punti (7-10), venendo immediatamente raggiunta da Bergamo, per poi tornare ad allungare decisamente con la forza del muro che si rivela una sorta di arma letale. Vibo va a +5 (16-11), ma la reazione dei rossoblù non si fa attendere con Copelli che si mette decisamente del suo negli scambi che riportano Bergamo a -2. Dopo il timeout chiamato da Douglas, coach dei calabresi, Agnelli Tipiesse ripiomba a -5 (14-19). Ai due mani out ottenuti da Padura Diaz e Held segue l’ace di Cominetti che riapre i giochi. Dopo il secondo timeout di Vibo, la battuta del capitano rossoblù si ferma sul nastro, come pure la successiva di Copelli. L’attacco vincente di Held porta il parziale sul 19-22. La battuta lunga di Catone sembra allontanare le speranze di riaggancio, riaccese da due palle fuori di Vibo. Cominetti ottiene il mani out e un ace di Held vale il 23 pari. Si va ai vantaggi dopo il muro fuori di Padura Diaz e quello dei calabresi, che riguadagnano il set-ball. Cominetti si fa murare e Vibo chiude la prima frazione 24-26.

Bergamo approccia con decisione il secondo set, guadagnando quattro lunghezze (6-2 e 8-4) che Vibo riesce a erodere progressivamente fino al sorpasso (10-11). Le due squadre tornano a giocare punto a punto. Una fase in cui la differenza è affidata alla reattività e alla precisione. Sul 16 pari, l’errore in battuta di Cominetti e l’attacco murato di Padura Diaz portano avanti Vibo, che ottiene il +3 (17-20) su palla lunga di Held. Dopo il timeout puntuale di Graziosi, Cargioli piazza il suo primo tempo e Padura Diaz il mani out. A frenare l’operazione riavvicinamento un errore in battuta e l’attacco fuori di Padura Diaz. Sul 20-23 attacco vincente di Held e muro di Copelli. Sul 22-24, Vibo commette errore in battuta ma Padura Diaz incappa nello stesso errore consegnando anche il secondo set agli ospiti (23-25).

Avvio di terza frazione al pari della seconda, con Bergamo subito avanti 6-2 e Vibo pronta a reagire arrivando ad accorciare a -1 e tornando a far pesare due volte il muro sull’11-8. Bergamo combina l’errore in battuta dei calabresi con l’ace di Held portandosi sul 13-10. Vibo prova a risalire, i rossoblù la cacciano a -4 (16-12). Il timeout di coach Douglas ricarica i calabresi che si riavvicinano a -2, ma i rossoblù ristabiliscono le distanze (20-16). L’attacco vincente di Held e il muro valgono il 22-17. La risposta immediata di Vibo, che si porta a -3, induce Graziosi a fermare il gioco. Un errore per parte fissa il punteggio sul 23-20, l’ace di Held consegna a Bergamo il set point. La chiude Mazzon 25-21.

Agnelli Tipiesse a +4 anche all’inizio del quarto set (7-3), margine che sale a +7 (11-4) con Padura Diaz show. Vibo prova a ricucire riavvicinandosi a – 4, ma la reazione dei rossoblù è veemente (15-8). Sul 17-13 Graziosi avverte un minimo campanello di allarme e chiama timeout. All’attacco fuori di Padura Diaz fa seguito quello vincente di Cargioli, ma a mantenere il +4 contribuiscono due errori in battuta di Vibo (20-16). Cominetti, dalla sua, intervalla un ace e un attacco vincente. Quando i calabresi vengono pescati in invasione a rete, il parziale sale a 23-17, ma a quel punto si ricompattano per arrivare a -3. Ci pensa Held a piazzare l’attacco vincente da set-point (24-20). Vibo ne annulla due, Held porta Agnelli Tipiesse al tie-break (25-22).

Partita decisiva ad alta tensione agonistica, in cui si sono combinate potenza e astuzia. Sul 6 pari, Vibo trova due punti consecutivi. Al cambio di campo, Bergamo ritrova il pareggio (10-10) con un muro di Padura Diaz. Una invasione a rete dei calabresi riporta avanti i rossoblù, che vanno a +2 ancora con Padura Diaz. Sul 13-12 c’è l’attacco vincente di Cominetti che vale il match-point. Poi il capitano messe a segno un’ace e Agnelli Tipiesse incredibilmente, quanto meritatamente, la ribalta (15-12). Chiusura tra gli applausi, con Held che si prende il titolo di MVP.

Agnelli Tipiesse ha rimontato due set alla capolista Vibo, imponendosi al tie-break (credits: ufficio stampa Agnelli Tipiesse – Ph: Giuliani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Fipav Bergamo ha assegnato i premi stagionali

Federico Errante |
14 Giugno 2024
Nel ricordo di Osvaldo Milesi e Vittorio Pagnoncelli, la Fipav Bergamo ha premiato i protagonisti della stagione 2023/2024. Al Teatro Nuovo di Trev...

ScanzoVolley senza impianto idoneo riparte dalla B

Redazione |
11 Giugno 2024
L‘U.S. Scanzorosciate Pallavolo ASD ha reso noto di avere definito e acquisito i diritti per partecipare al campionato di serie B 2024/2025. Nonost...

Senza impianto adeguato alla A3, Scanzo Volley ...

Michele Ferruggia |
8 Giugno 2024
In appena due settimane, dal 25 maggio, giorno della meritata vittoria ai playoff che ne hanno decretato la promozione in A3, alla dolorosa rinunci...