Agnelli Tipiesse torna il sorriso

Michele Ferruggia |

Orgoglio, qualità e determinazione. Agnelli Tipiesse torna a sfoderarle e, lontano da Bergamo, arresta il trend negativo vincendo sul campo più difficile e contro la seconda della classe. Santa Croce finisce ko a quasi 4 mesi e mezzo dall’unico stop in terra toscana (con Pordenone, il 23 ottobre), e i rossoblù guidati dal nuovo coach Morato fanno bottino pieno come non accadeva dallo scorso 19 ottobre a Ravenna. Quattro i giocatori in doppia cifra nelle file bergamasche, contro nessuno dei ragazzi di Mastrangelo. Con Copelli che firma un mastodontico 100% con la battuta altra discriminante (8-2 il computo degli ace). Non poteva andare meglio il debutto in panchina del tandem Daniele Morato e Max Redaelli, anche in vista del successivo impegno esterno con Lagonegro.

La cronaca

L’Agnelli entra subito in sintonia con il match e allunga 7-11 con Held che alza il volume. La riposta della Kemas Lamipel però non si fa attendere e arriva con un 5-1 di break, preludio ad un’appassionante punto a punto rotto soltanto dal terzo muro del set di Copelli (su Motzo 21-23). Held cala di una goccia e per fortuna momentaneamente il suo pragmatismo (23-23) poi lo ritrova subito per rompere l’equilibrio alla terza opportunità. Lo sviluppo del secondo periodo è praticamente analogo con Bergamo che alza anche il rendimento al servizio: dai nove metri impallina Held (6-9), Padura Diaz lo imita (18-19) ed l’ex Reggio Emilia si ripete (21-24). In mezzo a queste battute letali però c’è molto altro, compresa la capacità di assorbire il solo squillo dei padroni di casa con Motzo e un rendimento globale concreto e concentrato incastonato con il 60% offensivo e dalla crescita in ricezione (dal 45 al 58%). Questi due dati trovano in Cominetti la perfetta sintesi ed il miglior interprete perché nella prima ora è stato proprio il capitano il miglior “partner in crime” di Held. Il numero otto diventa ulteriormente immarcabile nel terzo periodo. Detto di uno score fatto di 7 punti ed il 75%, è suo il cambio di passo che mette in ginocchio i biancorossi: tre magie di fila per l’8-13 con l’ace di Held a mettere il fiocco con Padura Diaz eletto MVP a completare. Un rendimento talmente elevato dei nostri che manda definitivamente fuori giri una formazione locale che sbaglia tutto e alza le mani sul taraflex amico.

Kemas Lemas Santa Croce-Agnelli Tipiesse Bergamo 0-3 (24-26, 22-25 16-25)
Santa Croce: Hanzic 8, Coscione 1, Motzo 9, Maiocchi 9, Vigil 8, Truocchio 8, Morgese (L), Colli 1, Compagnoni, Sanchez. N.e. Favaro, Loreti, Giovannetti. All. Mastrangelo
Bergamo: Jovanovic 1, Held 12, Cargioli 4, Padura Diaz 13, Cominetti 16, Copelli 10, Toscani (L), Pahor, Mazzon. N.e Catone, Cioffi, De Luca, Baldi, Lavorato. All. Morato.

Agnelli Tipiesse interrompe la serie negativa di risultati in campo esterno vincendo nettamente sul campo di Santa Croce (credits: ufficio stampa Agnelli Tipiesse)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

CBL vince e riaccende le speranze di salvezza

Federico Errante |
26 Febbraio 2024
La più bella Cbl della stagione sbriciola 3-0 Soverato e centra un successo che ridà corpo alle speranze salvezza nel campionato di serie A2 femmin...

Conegliano non concede e VBG91 guarda avanti

Michele Ferruggia |
25 Febbraio 2024
Verdetto inappellabile, ma uscita a testa alta del Volley Bergamo 1991 dal confronto impari con il super roster di Conegliano. Tre set a zero, con ...

VBG91 nella tana di Conegliano invictus

Michele Ferruggia |
23 Febbraio 2024
Il momento della ripresa del campionato di A1 femminile di pallavolo, dopo la pausa dello scorso week end che ha lasciato spazio alla Coppa Italia,...