AlbinoLeffe solo pari ma playout sicuri

Fabrizio Carcano |

Nessun miracolo per l’AlbinoLeffe condannato a giocarsi una complicata permanenza in serie C ai playout a maggio. La sfida da ultima spiaggia allo Zanica Stadium contro il Trento è terminata con un pareggio per 1-1 buono solo per il trentini, per staccare il biglietto della salvezza con un turno di anticipo, insieme al Mantova e ai milanesi del Sangiuliano.

Niente da fare per la Bluceleste, che però può consolarsi con lo scampato pericolo (al 99%) dalla retrocessione diretta in D: i contemporanei pareggi di Triestina in casa contro il Sangiuliano, rimasta a quota 36, e Piacenza, fermata dalla Pro Patria, rimasta a quota 35, regalano almeno il quasi aritmetico penultimo posto ai seriani.

La squadra di Foscarini a 38 punti può ancora essere agganciata dal Piacenza, ma ha il vantaggio di una differenza reti maggiore al momento di 8 gol, quasi impossibile per gli emiliani rimontarla.

Domenica 23 aprile l’AlbinoLeffe sarà in scena a Pordenone, contro i Ramarri friulani in corsa per i playoff: basterà non perdere con oltre due o tre gol di scarto per non dare alcuna possibilità al Piacenza che a sua volta dovrebbe vincere con 5/6 gol di scarto contro il Vicenza. È quasi impossibile.

Resta l’amarezza per l’ennesima occasione casalinga sprecata dai seriani, che all’AlbinoLeffe Stadium sono andati sotto dopo appena un minuto: cross ci Sangalli dal limite e Petrovic da due passi a insaccare lo 0-1. Poi dopo sette minuti un’altra occasione ospite con Pasquato e all’11’ ancora Petrovic a sfiorare il raddoppio. Dal quarto d’oro assedio della Celeste che al 25’ trova il meritato pareggio con un rigore conquistato da  Giorgione, entrato in area dalla destra e atterrato fallosamente da Trainotti. Dal dischetto glaciale il solito Jacopo Manconi a spiazzare Desplanches per l’1-1. Seriani avanti in cerca del vantaggio ma senza costruire occasioni nitide con Giorgione al 36’ e Doumbia a inizio ripresa a sparare alto. Il Trento si difende, la squadra di Foscarini fa la partita ma senza pungere: finale con i trentini in dieci ma l’AlbinoLeffe pur producendo cross e tiri da fuori non inquadra mai la porta ospite.

Jacopo Manconi quasi soffocato dall’abbraccio dei compagni dopo il gol del pareggio su calcio di rigore (credits: ufficio stampa AlbinoLeffe)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A 12 anni dal dramma di Morosini, malore in cam...

Federica Sorrentino |
14 Aprile 2024
“Il 14 aprile 2012, a Pescara, veniva tragicamente a mancare Piermario Morosini. Sono già passati dodici anni, eppure sembra ieri… Il tempo scorre ...

AlbinoLeffe con il Renate finisce a reti bianche

Fabio Garghentini |
13 Aprile 2024
Pareggio a reti bianche in casa per l’Albinoleffe contro il Renate. Partita molto combattuta tra le due squadre che hanno preferito non rischiare t...

AlbinoLeffe punito dalla Pro Vercelli in rimonta

Fabio Garghentini |
6 Aprile 2024
Si rompe la striscia di otto risultati utili consecutivi per l’Albinoleffe che esce sconfitta per 3 a 1 dalla trasferta contro la Pro Vercelli. Dop...