Alla Recastello Radici Gruppo il Trofeo Valli Bergamasche

Federica Sorrentino |

La 19esima edizione del Trofeo Valli Bergamasche, disputato a Leffe, a sole due settimane dai Campionati Europei di corsa in montagna in programma ad Annecy in Francia), ha premiato la La Recastello Radici Group che interrompe il dominio dell’Atletica Valli Bergamasche che durava da undici anni.

Nella prova individuale femminile, corsa sugli stessi 8100 metri del tracciato maschile, successo per Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group) in 38’47” davanti alla compagna di squadra Alice Gaggi, distanziata al traguardo di 47”. Sul terzo gradino del podio con Beatrice Bianchi con un ritardo di 1’59”.

Nella staffetta maschile, con le classiche tre frazioni a susseguirsi sullo stesso tracciato della prova femminile, è subito bagarre nella prima frazione, con Henri Aymonod (Us Malonno) a sferrare il primo attacco. Sulla cima di Monte Beio transita però al comando il padrone di casa Cesare Maestri, con una manciata di secondi di margine su Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana) e sullo stesso Aymonod. Ad una ventina di secondi passa Isacco Costa (La Recastello), con in scia Marco Filosi (Valchiese). Lungo la discesa che porta al primo cambio in Piazza della Libertà, si rimescolano però le carte: Puppi cambia in testa in 32’25”, sfiorando il record del percorso, con Maestri a 3”, Isacco Costa a 12”, Filosi a 16” e Aymonod a 42”: Tutti i migliori tempi di giornata alla fine escono da questa prima frazione lanciata a ritmi forsennati. In seconda frazione, Xavier Chevrier (Valli Bergamasche), al rientro dopo mesi di stop per infortunio,  mette in campo tutta la sua esperienza per tenere a bada un pimpante Luciano Rota (La Recastello), che al cambio rende 34” al valdostano, mentre più staccati l’Atletica Valle Brembana con Nicola Mostacchetti e i trentini della Valchiese con David Caresani si giocano il terzo gradino del podio. L’avvicendamento decisivo si consuma nella seconda parte dell’ultima frazione, laddove Andrea Elia scavalca come da pronostico Luca Cantoni, regalando storico successo al team di Luciano Merla nel tempo finale di 1h39’38”. Secondo posto dunque alle Valli Bergamasche, distanziata di 1 minuto, mentre al terzo posto chiude altra formazione bergamasca, l’Atletica Valle Brembana, con Manuel Togni in ultima frazione a 3’47”. Quarta piazza per La Recastello Squadra B con Fabio Ruga, Iacopo Brasi e Alessandro Zanga davanti all’Us Malonno con Ermete Fornoni e Gianola a seguire lo sforzo di Henri Aymonod. 

La staffetta maschile della La Recastello Radici Group, composta da Isacco Costa, Luciano Rota e Andrea Elia (credits: ufficio stampa Trofeo Valli Bergamasche)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Marek e gli altri orobici con il pass per gli A...

Redazione |
16 Giugno 2024
Tanti bergamaschi in luce alla due giorni del Challenge di Brescia che ha qualificato i migliori tre di ogni gara per gli Assoluti di atletica legg...

Antonino Lollo vince la prima edizione di Caste...

Giulia Piazzalunga |
16 Giugno 2024
Antonino Lollo, ex campione italiano di maratona e portacolori del Gruppo Alpinistico Vertovese, si è aggiudicato la prima edizione di Castello Spr...

Il trionfo della 4x100 anche Rigali è d’oro

Redazione |
13 Giugno 2024
L’atletica leggera azzurra ha concluso gli Europei di Roma con 24 medaglie: 11 ori, 9 argenti e 4 bronzi al termine di sei giornate leggendarie. Pe...