All’Accademia dello Sport la serata del padel

Giulia Piazzalunga |

Successo per l’esordio del torneo di padel che, con i campioni provenienti dal mondo del calcio, affianca il tennis alla 45^ edizione del torneo organizzato dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà. Lunedì 22 maggio, nella quarta serata della manifestazione, i campi della Cittadella dello Sport di Bergamo hanno visto cimentarsi i campioni provenienti dal mondo del calcio. Su tutti Antonio Cabrini e Beppe Baresi, campioni degli anni 80′. Insieme a loro sui campi da padel ci sono stati anche tante vecchie conoscenze atalantine come Fabio Gallo, Massimo Carrera, Cristiano Doni, Cristian e Damiano Zenoni, Sergio Porrini e Stefano Lucchini. Insieme a loro anche altri ex giocatori del campionato italiano, insieme al giornalista Mino Taveri e l’ex atleta Gennaro Di Napoli: Michele Arcari, Maurizio Neri, Simone Pesce, Filippo Carobbio, Marco Giandebiaggi, Alessandro Melli, Davide Possanzini, Daniel Ciofani, Fausto Pizzi e Riccardo Maspero.

L’Accademia dello Sport di Bergamo ha raccolto 2 milioni e 760 mila euro, ma come ha sottolineato Antonio Cabrini «non c’è mai un limite per aiutare chi soffre. Il fatto che si possa aiutare in qualsiasi modo, in questo caso giocando a padel, è la cosa più bella e spero ci siano sempre più iniziative come questa»

«Queste sono grandi iniziative» spiega Beppe Baresi. «Da 40 anni, cerchiamo di portare a casa sempre qualcosa per chi ha più bisogno. Quando c’è la possibilità sono sempre ben disponibile a farlo e poi ci si diverte giocando a padel. È un po’ che gioco, qua c’è un livello alto: l’importante è essere qua per l’iniziativa dell’Accademia e per divertirsi».

Naturalmente in mezzo a tanti ex sportivi, numerosi nerazzurri di un passato non troppo lontano. In tutto ciò il padel è diventato un punto di riferimento, anche lavorativo, per tanti che lo hanno conosciuto e se ne sono innamorati. «Rispetto a un anno fa il livello e il numero dei partecipanti si è alzato – spiega Doni e i campi sono troppo pochi, ormai i giocatori sono tanti e questo significa che è stato un successo: si sta creando un bell’ambiente, ho trovato tantissimi ex compagni di squadra, è un’ occasione per stare insieme. Il mio progetto di centro sportivo per il padel a Boccaleone? Riqualifichiamo una zona abbandonata al suo destino e ne approfittiamo per creare posti di lavoro, per dare possibilità di fare sport: puntiamo ad aprirla a fine estate».

Antonio Cabrini impegnato nel torneo di padel alla Cittadella dello Sport di Bergamo (Photo Credits: Accademia dello Sport per la Solidarietà)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A San Pellegrino i medici sportivi nel ricordo ...

Redazione |
19 Maggio 2024
Alcuni dei migliorimedici sportivi italiani si sono riuniti a San Pellegrino Terme sabato 18 maggio per il secondo convegno dedicato...

Accademia la solidarietà a colpi di racchetta

Redazione |
18 Maggio 2024
Giovedì 16 maggio, come da programma e in barba alla pioggia battente, si è aperta alla Cittadella dello Sport la 46esima edizione del torneo di te...

Il Quarenghi elegge Stromberg “Uomo di Sport 2024”

Federico Errante |
14 Maggio 2024
Glenn Stromberg è l'”Uomo di Sport 2024″ premiato dal Comitato Coppa Quarenghi. La sala dell’Hotel Bigio di San Pellegrino si è r...