Atalanta con la squadra B a un passo dalla C

Fabio Gennari |

Il Siena è fuori dalla Serie C. Il Consiglio Federale che si è riunito questa mattina ha ratificato il parere negativo della Covisoc e respinto il ricorso dei toscani che non hanno presentato tutta la documentazione necessaria (compresa la fidejussione) e quindi hanno speranze praticamente nulle anche per l’eventuale ricorso da presentare nelle prossime 48 ore. Il posto dei bianconeri sarà dunque dell’Atalanta B, formalmente ora i passi che saranno seguiti sono questi: entro il 18 luglio la società orobica ha la possibilità di presentare richiesta di ammissione al campionato di Serie C (passo scontato) ed entro la fine del mese arriverà anche il responso definitivo (e positivo) che sancirà la nascita della seconda compagine nerazzurra orobica tra i professionisti. 
Il tecnico scelto è Modesto, ex calciatore tra le altre di Reggina e Genoa che ha già lavorato con Gasperini e gioca con la difesa a 3. Questo schieramento, in prospettiva futura, permetterà alle due squadra militanti in A e in C di avere lo stesso modulo, simili principi di gioco e quindi un’impostazione praticamente speculare che diventa decisiva nel momento in cui si pensa alla formazione B come serbatoio della squadra A. 
Per la rosa dei calciatori sarà necessario attendere le prossime settimane, ma di certo non ci saranno problemi a trovare elementi con cui costruire la squadra partendo, ad esempio, dai prestiti della Prima Squadra di rientro dalle esperienze più o meno fortunate che hanno vissuto nell’ultima stagione. Qualche esempio? Cissè (SudTirol) e Vlahovic (Primavera) potrebbero essere la coppa d’attacco in un 3-4-1-2 che potrebbe vedere tra i pali Bertini (quarto della Prima Squadra aggregato in alcune partite, sugli esterni Palestra (2005) e Bernasconi come al centro Panada e Muhameti. Dalla Primavera alla Serie C il salto è importante, ma farlo altrove piuttosto che all’ombra di Città Alta non fa differenza per il campionato che si affronta ma cambia completamente le prospettive se si pensa alla possibilità di trovare spazio e, magari, di sognare l’Atalanta dei big in Italia e in Europa. 

La Primavera atalantina dovrebbe essere un bacino per la rosa della squadra U23 (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea si regala tre punti a Monza con rischio ...

Eugenio Sorrentino |
21 Aprile 2024
L’Atalanta è tornata corsara a due passi da casa, guadagnando i tre punti che mancavano dal match con il Napoli, ma stavolta a Monza la vittoria, b...

Gasperini sorride alla vittoria pesante per l’E...

Fabrizio Carcano |
21 Aprile 2024
Tre punti pesanti per l’Europa. Gian Piero Gasperini sorride dopo la vittoria per 2-1 a Monza guardando la classifica. “Sono tre punti fondamentali...

La U23 piega la Pro Sesto e blinda il quinto posto

Fabrizio Carcano |
20 Aprile 2024
Dopo aver conquistato i playoff domenica scorsa, con due giornate di anticipo, l’Atalanta under23, nell’ultima gara casalinga di campionato, ha bli...