Atalanta in maglia rossa per abbagliare i bianconeri

Eugenio Sorrentino |

L’Atalanta arriva all’Allianz Stadium rigenerata dalla prova più che convincente di Lisbona, dove ha messo alle corde lo Sporting, dimenticando il passo falso casalingo con il Bologna in campionato. Per contro, la Juventus, battuta dal Napoli, vede il secondo posto minacciato dal Milan. Ci sono tutti gli ingredienti per vedere una partita intensa, ma anche un confronto tattico acceso tra Allegri, con un 3-5-2 mutabile, e il 3-4-1-2 di Gasperini che sul campo si presta sempre a varianti camaleontiche. Insomma, l’Atalanta in divisa rossa da trasferta proverà a rendere difficile la vita sul campo ai bianconeri. I cinque cambi a disposizione sono diventati il fattore strategico dell’allenatore atalantino, che dispone di molteplici soluzioni e alternative in funzione dell’adattabilità di alcuni giocatori, in primis Koopmeiners e Pasalic. Bisognerà attendere l’annuncio delle formazioni per capire se Gasperini intende preservare i tre diffidati, Zappacosta, de Roon e Lookman, in vista della gara casalinga con la Fiorentina. In ogni caso, in assenza di Holm squalificato, sulla destra è disponibile Hateboer, mentre Pasalic, non impiegato in Portogallo, potrebbe occupare la mediana con Ederson, se non dovesse giocare de Roon, ed eventualmente fare l’elastico con Koopmeiners avanzato. Con i cambi a disposizione, scontato che Gasperini utilizzi gli attaccanti anche in funzione dell’andamento della partita e del risultato. Se decidesse di tenere a riposo Lookman, potrebbero rivedersi Miranchuk e De Ketelaere, oppure il belga con accanto Scamacca che ha ritrovato fiducia e sembra avere tutta l’intenzione di convincere il ct Spalletti a dargli una nuova chance in azzurro. Tra i pali torna Carnesecchi, mentre Vismara continua a sedere in panchina come terzo portiere in assenza di Rossi. I bianconeri, senza lo squalificato Vlahovic, si affidano alla coppia offensiva Chiesa-Milik, con Kean carta di riserva. Allegri, ancora senza Rabiot e Alcaraz, ha recuperato McKennie per il centrocampo. In difesa, con Rugani e Bremer, dovrebbe esserci Danilo, con Gatti in panchina.

Si rinnova la sfida tra Allegri e Gasperini dopo il pari a reti bianche strappato dalla Juventus all’andata al Gewiss Stadium (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea si regala tre punti a Monza con rischio ...

Eugenio Sorrentino |
21 Aprile 2024
L’Atalanta è tornata corsara a due passi da casa, guadagnando i tre punti che mancavano dal match con il Napoli, ma stavolta a Monza la vittoria, b...

Gasperini sorride alla vittoria pesante per l’E...

Fabrizio Carcano |
21 Aprile 2024
Tre punti pesanti per l’Europa. Gian Piero Gasperini sorride dopo la vittoria per 2-1 a Monza guardando la classifica. “Sono tre punti fondamentali...

La U23 piega la Pro Sesto e blinda il quinto posto

Fabrizio Carcano |
20 Aprile 2024
Dopo aver conquistato i playoff domenica scorsa, con due giornate di anticipo, l’Atalanta under23, nell’ultima gara casalinga di campionato, ha bli...