Atalanta salva a Udine con Ederson e Carnesecchi

Eugenio Sorrentino |

Un’Atalanta spenta e prevedibile si salva nel finale a Udine e chiude con un pareggio che evita di andare incontro alla pausa di campionato con un risultato negativo. Un punto prezioso, il 500esimo di Gasperini sulla panchina dell’Atalanta, frutto certamente del carattere, raccolto dopo avere subìto la fisicità e velocità della squadra di Cioffi, pagato le tante imprecisioni nei passaggi ed essere stata salvata dalle parate decisive di Carnesecchi, spiazzato solo da una deviazione sfortunata prima dell’intervallo. Le assenze in difesa hanno pesato e giocato sugli equilibri in campo, ma la prestazione è stata sottotono, pure sapendo che c’era la possibilità di scavalcare il Napoli al quarto posto. Ederson, tra quelli che certamente non si arrendono, ha messo di testa alle spalle di Silvestri quando era già iniziato il conto alla rovescia. Un gol che permette di restare incollati alla zona Champions e ripaga i 1.200 bergamaschi presenti a Udine.

Nei primi 45 minuti l’Atalanta, lenta e macchinosa, è stata due volte baciata dalla fortuna, che poi ha scelto di sorridere all’Udinese. La scelta di Gasperini di non dare punti di riferimento in attacco, con Muriel largo a destra e Pasalic e Miranchuk a completare il reparto, non ha sortito gli effetti sperati, tanto che il portiere friulano Silvestri non è stato mai chiamato a intervenire. In compenso l’Atalanta, dopo essersi salvata alla mezz’ora quando Success ha fallito un calcio di rigore e dalla traversa su conclusione di Samardzic, ha capitolato allo scadere del primo tempo su tiro di Zemura che ha trovato la deviazione decisiva di Djimsiti.

Nella ripresa l’Udinese è cresciuta, mentre l’Atalanta, con in campo Lookman e Scamacca, non è riuscita a fare la sua parte negli ultimi 20 metri, rischiando di subire il raddoppio, negato da Carnesecchi sempre più sicuro tra i pali. Miranchuk, lasciato in campo, non ha offerto invece il contributo sperato. Merito di Ederson (quinto gol stagionale per lui) averci creduto e essersi fatto trovare pronto per correggere in rete la pennellata di Zappacosta, subentrato nel finale.

LA CRONACA

Gasperini risolve l’emergenza difensiva arretrando De Roon, che affianca Djimsiti e Kolasinac. Tra i pali c’è Carnesecchi. Koopmeiners retrocede in mediana accanto a Ederson, Pasalic viene proposto nel ruolo di falso nove con Muriel e Miranchuk larghi sul fronte d’attacco. Sulle fasce Hateboer Bakker. Coffi conferma la coppia offensiva formata da Pereyra e Success nel 3-5-2 che vede Walace mediano basso, Samardzic e Payero interni di centrocampo.

L’Atalanta prende subito le redini del gioco e nei primi dieci minuti cerca ripetutamente varchi trovando gli spazi chiusi. Ma al 13’ è l’Udinese ad avere la palla buon con Success che l’allontana invece di calciare verso la porta, tornando a rendersi pericolosa al 19’ con una ripartenza di Ebosele che perde l’equilibrio all’ingresso dell’area di rigore. Tutto questo mentre le azioni dell’Atalanta non trovano sbocchi negli ultimi venti metri. A metà primo tempo Gasperini inverte le posizioni di Miranchuk e Pasalic con il russo al centro e il croato a sinistra. Alla mezz’ora Ferreira ruba palla a Pasalic a centrocampo e s’invola verso l’area dove entra a contatto con Carnesecchi che commette fallo. Calcio di rigore che Success manda sul palo dove avere spiazzato il portiere. Scampato il pericolo, l’Atalanta riprende a giocare ma in modo lento e prevedibile. Al 39’ Carnesecchi sicuro su rasoterra dalla distanza di Samardzic, che al 43’ centra sempre da lontano la traversa. Un minuto dopo la dea bendata sorride ai friulani con un tiro di Zemura che colpisce sul petto Djimsiti, la cui deviazione spiazza Carnesecchi. Sotto di un gol, nell’intervallo Gasperini decide di impiegare Lookman e Scamacca al posto di Muriel poco efficace e di un evanescente Pasalic. Dopo 3’ Hateboer si fa infilare da Zemura, sulla cui conclusione Carnesecchi compie un miracolo negando il raddoppio all’Udinese. Al 6’ esce Hateboer per fare posto a Holm. L’iniziativa resta in mano all’Udinese che negli scambi prende in velocità la squadra di Gasperini. Scoccato il quarto d’ora, Carnesecchi si supera deviando in angolo una conclusione angolata di Pereyra. Lookman prova a innescare Scamacca, che si perde nella corsa, poi al 19’ gli spiove tra i piedi una palla sporca e sottomisura non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Al 20’ Zortea avvicenda Bakker. Succede nulla e dopo la mezz’ora Kristensen prende il posto di Ferreira. Al 33’ Miranchuk mette in area di destro, Scamacca raccoglie e manda alle stelle. Al 37’ Cioffi passa alla difesa a 4 operando un triplo cambio, con Lucca, Thauvin e Kamara che subentrano a Success, Samardzic e Kamara. Costretto a uscire per infortunio Holm, sostituito da Zappacosta che va a occupare la fascia sinistra scambiandosi con Zortea. L’Atalanta continua a non accendersi e perdipiù De Roon rimedia un cartellino giallo che li farà saltare il match casalingo con il Napoli. In pieno recupero arriva il pareggio di Ederson, che insacca di testa il pallone scodellato in area da Zappacosta. Poi, Lookman prova il colpo grosso ma il suo rasoterra si perde a lato. Triplice fischio e sospiro di sollievo.

UDINESE-ATALANTA 1-1

UDINESE (3-5-2): Silvestri 6 Ferreira 6.5 (31’ st Kristensen 5) Bijol 6 Perez 6 Ebosele 7 Samardzic 7 (37’ st Thauvin sv) Walace 7 Payero 7 (26’ st Lovric 6) Zemura 6.5 (37’ st Kamara sv) Pereyra 6.5 Success 5 (37’ st Lucca sv). A disposizione: Padelli, Okoye, Masina, Tikvic, Quina, Pafundi, Zarraga, Semedo, Aké. Allenatore: Cioffi

ATALANTA (3-4-3): Carnesecchi 7 De Roon 6 Djimsiti 6 Kolasinac 6 Hateboer 5 (6’ st Holm 5.5, 37’ st Zappacosta 6) Ederson 6.5 Koopmeiners 5.5 Bakker 5 (20’ st Zortea 6) Miranchuk 5 Pasalic 4.5 (1’ st Lookman 5.5) Muriel 5 (1’ st Scamacca 5). A disposizione: Musso, Rossi, Bonfanti, Adopo. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Aureliano 6. Guardalinee: Berti e Cipriani. IV Uomo: Camplone. Var: Di Bello AVar: Pagnotta

Marcatori: pt 44’ Walace; st 45’+2 Ederson

Ammoniti: Hateboer, Ferreira, Koopmeiners, Bijol, De Roon

Recupero: 2, 5

Ederson ha regalato il pareggio all’Atalanta in pieno recupero (Ph: Alberto Mariani)

Photogallery Udinese-Atalanta 1-1 (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea in Champions prima di volare a Dublino

Eugenio Sorrentino |
18 Maggio 2024
L’Atalanta incassa i tre punti auspicati allo stadio di Via del Mare e si assicura la qualificazione alla prossima Champions League. Per la vittori...

La quarta volta in Champions una carica in più

Fabrizio Carcano |
18 Maggio 2024
L’Atalanta rimanda la festa per la Champions alla prossima settimana. Prima ovviamente c’è la finale di Europa League diventata il vero obiettivo d...

U23 non basta il gol vittoria a Catania

Fabrizio Carcano |
18 Maggio 2024
Non è bastata una grande partita, ed una vittoria per 1-0 a Catania, all’Atalanta under23 per evitare l’eliminazione nel primo turno dei playoff na...