Atalanta U23 fuori dalla Coppa Italia di C

Fabrizio Carcano |

La fortuna non assiste l’Atalanta U23, eliminata ai calci di rigore, dopo un doppio pareggio per 1-1 nei tempi regolarmentari e 2-2 nei supplementari, dai padroni di casa del Lumezzane nel primo turno eliminatorio in Coppa Italia di Serie C. Sconfitta indolore al Soleri per la formazione nerazzurra priva di Cissé, Chiwisa e Cortinovis, con mister Modesto che ha dato ovviamente ampio spazio alle seconde linee, facendo riposare i vari Mallamo, Awua, Di Serio, De Nipoti, Solcia, Masi e Bonfanti in vista del derby di sabato 7 ottobre con l’AlbinoLeffe, approfittando anche per rilanciare dal primo minuto il 24enne attaccante Cristian Capone, fermo da oltre un mese per un infortunio muscolare. Baby Dea brava a rimontare un doppio svantaggio, con i padroni di casa in vantaggio dopo 16 minuti con il 19enne Basso Ricci, attaccante in prestito dalla Cremonese, che da destra si è accentrato trovando di sinistro una traiettoria imparabile per Gelmi sul palo lontano sotto l’incrocio. Atalanta pericolosa con la spinta del ritrovato Capone che ha impegnato più volte il portiere avversario, dialogando bene con Jonathan Italeng suo parter offensivo, sfruttando i tanti palloni ben lavorati alle spalle da un ispirato Sidibe. Ripresa con l’Atalanta ancora alla ricerca del pareggio arrivato dopo la mezz’ora: prima una conclusione del 17enne Mendicino deviata in corner, dalla bandierina cross in area, sponda di Sibide e incornata del bomber Italeng. Al supplementare Lumezzane nuovamente in vantaggio dopo appena due minuti con Righetti e nuovo inseguimento nerazzurro, con la spunta dei nuovi entrati, quasi tutti ragazzi del 2004 e 2005, fino al pareggio al 105’ realizzato dal 20enne trequartista Alessandro Falleni, debuttante in questa stagione, di testa su cross sempre di Sidibe. Quindi la lotteria dei rigori, con gli errori di Roaldsoy e Ceresoli e la rete di Falleni, per il 4-1 che ha promosso il Lumezzane. Per mister Francesco Modesto una buona prestazione della sua squadra al di là dell’eliminazione: “Oggi c’erano sette giocatori nuovi e ho avuto tante risposte positive. Sono contento della gara fatta, per come è stata condotta: anche fisicamente i ragazzi hanno retto fino all’ultimo secondo, cercando di vincere la partita. Lo spirito della squadra è quello di non mollare mai, ma dobbiamo cercare di limare certi errori in alcune situazioni, come qualche palla persa o qualche ripartenza concessa. Abbiamo avuto tante occasioni e lì dobbiamo essere molto più cattivi, ma anche nel gioco ho visto tante cose buone. Vuol dire – ha concluso Modesto – che questa squadra sta crescendo e deve crescere ancora”.

LUMEZZANE-ATALANTA U23 6-3 d.c.r.
(1-1 dopo i tempi regolamentari; 2-2 dopo i tempi supplementari).

Reti: 17′ Basso Ricci (L), 70′ Italeng (A), 93′ Righetti (L), 105′ Falleni (A).
Sequenza rigori: Taugourdeau (L) gol, Roaldsøy (A) traversa, Malotti (L) gol, Ceresoli (A) parato, Capelli (L) gol, Falleni (A) gol, Cannavò (L) gol.

Lumezzane: Filigheddu, Pisano (46′ Dalmazzi), Taugourdeau, Troiani (74′ Cannavoò), Moscati (62′ Ilari), Capelli, Basso Ricci (91′ Righetti), Parodi, Poledri, Regazzetti (88′ Deratti), Kolaj (62′ Malotti).

Allenatore: Arnaldo Franzini.

Atalanta Under 23: Gelmi, Del Lungo, Berto, Mendicino (96′ Rosa), Italeng (96′ Palestra), Capone (96′ Gyabuaa), Sidibe, Roaldsøy, Masi (62′ Falleni), Regonesi (79′ Pagani), Bernasconi (71′ Ceresoli). Allenatore: Francesco Modesto.

La U23 atalantina ha ripreso due volte il Lumezzane, cedendo ai calci di rigore (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Kolasinac il gladiatore è l’uomo in più di Gasp...

Fabrizio Carcano |
22 Giugno 2024
Il riposo del guerriero. Meritato. Rigenerante. Terapeutico. Sead Kolasinac, 31 anni compiuti giovedì 20 giugno, sta guardando gli Europei da spett...

Esordio europeo nel Friendly Match con l'AZ Alk...

Federica Sorrentino |
20 Giugno 2024
L’Atalanta ha scelto un esordio europeo con i fiocchi prima di giocare il match valido per la Supercoppa continentale con il Real Madrid alla vigil...

Al raduno del 10 luglio largo alla vecchia guardia

Fabrizio Carcano |
19 Giugno 2024
Largo alla vecchia guardia. Per le prime di settimane di lavoro a luglio, al centro sportivo di Zingonia, il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperin...