BB14 eroica con Mestre ma non basta

Fabrizio Carcano |

Di più la Bergamo Basket non poteva fare. Di più non si poteva pretendere dai ragazzi di coach Gabriele Ghirelli. La BB14 (4 vinte su 12) cade in casa nel finale per 76-81 contro la capolista Mestre (11 vinte su 12) ma dopo aver dominato il primo tempo e dopo aver giocato punto a punto fino a due minuti dalla sirena, scivolando solo a 140 secondi dalla fine sul meno sette sul 64-71. Bergamo battuta (e all’ottava sconfitta nelle ultime dieci giornate) ma uscita tra gli applausi, dei tifosi dell’Italcementi, e con vagonate di rimpianti non per questa partita, quasi impossibile da vincere, ma per le due precedenti sconfitte contro Ragusa e Reggio Calabria che si sarebbero potute evitare giocando così.

Partita dove Bergamo impatta come meglio non potrebbe sul 6-4 con due canestri del 18enne lungo Cane e poi uno show balistico di un inarrestabile Guglielmo Sodero (che ieri ha festeggiato i suoi 29 anni), che piazza un chirurgico 5/7 dall’arco tenendo avanti i gialloneri che chiudono il primo quarto avanti 23-21 e poi allungano progressivamente fino sul 33-23 al 16’.

Mestre resta a galla solo grazie al lungo argentino Bortolin (15 punti su 23 dei suoi nei primi 15 minuti), rosicchia qualcosa portandosi sul 33-28 ma Bergamo, perfetta offensivamente, spinta da Sodero e Genovese piazza un 9-0 e vola sul 42-28 a novanta secondi dal riposo, chiudendo la prima frazione sul 44-32 con 21 punti di Sodero.

Ripresa con Mestre che compatta la difesa e innesca la mano calda del play bergamasco Andrea Mazzucchelli che guida il recupero veneto fino al 50-48 al 25’. È poi il bolognese Tommaso Rossi a sospingere i mestrini al primo sorpasso sul 53-55 al 27’ e al 57-58 con cui si chiude il terzo periodo. Le due squadre viaggiano a braccetto sul 60-60 al 33’, sul 63-63 con il 18enne Rota a tenere Bergamo a braccetto con la capolista con due siluri. Mestre allunga a due minuti dalla fine sul 64-71, il solito Sodero ricuce qualche punto ma la capolista è troppo profonda con Rossi e Mazzucchelli e tiene sul 69-76 ad un minuto dalla sirena. Finisce 76-81, Bergamo ora avrà un’altra missione impossibile sabato prossimo sul parquet dell’altra capolista San Vendemmiano.

Ai gialloneri non è bastato avere dominato il primo tempo (credits: ufficio stampa BB14)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

BB14 via l’asse play-pivot Gianoli e Gallizzi

Fabrizio Carcano |
20 Giugno 2024
In attesa di conoscere il suo futuro la Bergamo Basket 2014, neopromossa in serie B nazionale da soli dieci giorni, sta salutando diversi protagoni...

Il bergamasco Flaccadori tricolore con Olimpia ...

Fabrizio Carcano |
14 Giugno 2024
C’è anche un pezzo di basket bergamasco nel 31esimo scudetto, il terzo consecutivo, conquistato giovedì sera a Forum dall’Olimpia Milano. Tra i die...

BB14 e coach Grazzini binomio vincente oltre le...

Fabrizio Carcano |
10 Giugno 2024
Buona la prima per Gabriele Grazzini. Il 40enne coach montecatinese, all’esordio da capo allenatore dopo due decenni trascorsi da vice in serie A2,...