Blu Basket a Trapani recupero a vuoto

Simone Fornoni |

Nella Bassa la palla a spicchi sembra avere i chiodi con la punta pronta a conficcarsi nelle mani. 2 punti, 6 rimbalzi e 5 smistamenti, ma con tre palle perse di troppo. Fine del playmaking della Blu Basket Treviglio, che con un Rodriguez sotto ritmo e un Bogliardi migliore (7 e 3 rimbalzi, una ciuffata pesante) appena migliore ma da guardia non riesce a farsi bastare un Miaschi da 22 con 5 triple nell’inopinato ko di Trapani (78-70; 14-17, 20-21, 26-14, 18-18). Tanto più grave perché contro una squadra priva di chissà quali ambizioni e di un qualunque pivot, visto che Childs ha finito la stagione e il regista Palermo è in infermeria pure lui.

Il recupero della seconda giornata di ritorno del Girone Verde di A2 porta a 9 i ko stagionali in una regular season fin qui da 13 successi su 22 turni, anche se nell’anno nuovo, a equilibri della prima metà saltati per l’addio di Potts seguito da Venuto con l’innesto da ala piccola di Sollazzo, 11 in un mercoledì sera in sordina, la media è di un bottino pieno ogni due allacciate di scarpe. Una partita finita peggio e anche iniziata male al PalaIlio, col 10-2 in mezzo alla prima corsetta cronometrica, ribaltata soltanto grazie alla verve dell’esterno del 2000 con un paio torrido subito in combutta con Reati (8) e un altro per tenere il vantaggio nel quarto dalla sirena corta, quando tra 4′ e 5′ la Gruppo Mascio si arrampica fino al massimo vantaggio (31-22) senza però dare la scossa a un match virtualmente privo di transizioni, pick and roll e altre diavolerie. Nossignori, soluzioni individuali, in prima persona singolare indeclinabile. Addizionate da parte granata dal mismatch vincente, Mollura, ala piccola di ruolo da 21-9 rimbalzi con manita cocente di missili terra-aria su Langston, ridotto a 9 più 6 carambole ciccando dalla lunetta (3/7), con l’unico lungo vero Biordi scavigliato al rientro dal tunnel, più Massone (20 e assist) e Wiggs (19) sempre puntuali nel metterla, vedi l’abisso sul 75-59 che rischiava di ribaltare la differenza canestri (76-60 per la rotazione di Michele Carrea all’andata) attenuato dal riavvicinamento dalla lunga Miaschi-Reati-Bogliardi fino al 75-70 in un giro di lancetta.

Dal 42-34 in avvio di ripresa alla contro-rimonta Massone-Mollura (il play tascabile Romeo 7, gli ex Tomasini e Taflaj 6 e 5; di qua Sacchetti 6+8, D’Almeida 5 e Lupusor 0), il crollo. Romeo infila una della nove sinfonie dal divano dei suoi per il 49-50 e la guardia piemontese la rimette sopra grazie a un gioco da dispari scivolando lungo la linea di fondo. A parte Orzinuovi da battere domenica nella Bassa Bresciana, il resto del calendario da qui al 10 aprile recita Pistoia e Torino da ospitare al PalaFacchetti e l’ultima a Cantù.

Un tiro in sospensione di Miaschi nel match con Trapani (credits: ufficio stampa Blu Basket)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

BB14 esordio con il botto

Fabrizio Carcano |
1 Ottobre 2022
Esordio con il botto per la Bergamo Basket 2014 che alla prima di campionato espugna per 83-75 il parquet della neo promossa Unione Padova. Success...

PFB Edelweiss vince anche a Nibionno

Luciano Locatelli |
1 Ottobre 2022
Vince ancora la Playing for Bergamo Edelweiss Albino, in trasferta sul campo del Nibionno per 38-57, al termine di una partita dalle due facce, con...

BB14 sfida a Padova con i senior

Fabrizio Carcano |
30 Settembre 2022
Terminata la preparazione pre season, la Bergamo Basket 2014 debutta sabato 1° ottobre nel campionato di serie B scendendo in campo alle 20,30 sul ...