Blu Basket corsara ad Agrigento

Redazione |

La Blu Basket torna al successo con Agrigento cogliendo i due punti in palio sul parquet del PalaMoncada. Un quarto periodo devastante nelle triple, con Miaschi (19) e Guariglia (20) ancora una volta determinanti, consente alla Gruppo Mascio di chiudere 69-76 e riprendere il cammino.

Nella Gruppo Mascio torna Cerella (ma solo a referto), mentre Agrigento è sempre senza l’americano Cohill. Il quintetto biancoblù è confermato con Vitali, Harris, Miaschi, Pacher e l’ex Fortitudo Guariglia. Pilot parte con Meluzzi, Morici, Ambrosin, Chiarastella e Polakovic. È Morici (2/2 nelle triple) ad infiammare il match ispirando un primo mini allungo siciliano (15-9 al 7′) parzialmente attutito da Guariglia (7 punti). Le percentuali al tiro sono basse su entrambi i fronti, Miaschi approfitta del doppio viaggio in lunetta (4/4) per impattare e chiudere sul 18-18 il primo periodo.

La seconda frazione inizia nel nome di Pacher: l’americano schiaccia il primo vantaggio biancoblù (18-20), ma Ambrosin risponde dall’arco: 26-22 (13′). Giuri entra in ritmo e con cinque punti consecutivi riporta avanti la Blu Basket a metà quarto: 26-27. Polakovich trova un paio di sussulti e quando Ambrosin colpisce ancora da tre (31-27), coach Finelli è costretto a chiamare time-out. Sacchetti carica i suoi ed è di nuovo controsorpasso (31-32), prima delle due sanzioni (antisportivo a Vitali e tecnico a Guariglia) che Agrigento sfrutta per il +4 (36-32). È Pacher l’uomo della provvidenza per i biancoblù: tripla e schiacciata e la sirena di metà match suona con Treviglio avanti: 36-37.

Dopo l’intervallo la Blu Basket riesce a tenere il proprio canestro inviolato per oltre 4 minuti: Harris e Guariglia firmano il +5 (36-41), ma Sperduto riconsegna l’equilibrio all’incontro (42-42) al 26′. I restanti minuti di terza frazione sono un continuo alternarsi tra un possesso di vantaggio per i trevigliesi, parità nel punteggio o scarto minimo per i locali e il 50-50 del 30′ è la logica conseguenza.

Il quarto decisivo vede i padroni di casa lanciare lo sprint con una tripla di Morici e due conclusioni di Sperduto: 57-50. Il 32′ minuto diventa uno show straordinario di Miaschi, che in settanta secondi mette tre triple consecutive, ribaltando l’inerzia del match: 57-59 (33′). Dopo il timeout dei siciliani, l’esterno ligure mette la quarta bomba, imitato subito dopo da Guariglia e Harris: il break di 18-2 (con sei conclusioni dall’arco segnate su sette tentativi biancoblù) porta la Gruppo Mascio sul 59-68 (35′). Sperduto è l’ultimo a mollare, ma un contropiede di Giuri scrive la parola fine al match (62-75 al 38′). L’ultima tripla di Ambrosini, il quinto fallo di Meluzzi e Guariglia sono gli ultimi momenti di una partita che termina 69-76. La Blu Basket riparte da Agrigento.

Moncada Energy Agrigento – Gruppo Mascio Treviglio 69-76 (18-18, 18-19; 14-13, 19-26)

Moncada Energy: Meluzzi 5, Morici 13, Ambrosin 12, Chiarastella 7, Polakovich 14; Sperduto 14, Peterson 4, Ronca, Caiazza; Cohill ne, Traore ne. All. Pilot.

Gruppo Mascio: Vitali 2, Harris 7, Miaschi 19, Pacher 15, Guariglia 20; Giuri 7, Sacchetti 6, Pollone, Barbante; Cerella ne. All. Finelli.

Arbitri: Costa di Livorno, Tallon di Bologna, Di Martino di Santa Maria La Carità (NA).

Pacher, autore di 15 gol sul parquet di Agrigento (credits: Foto LNP/Fortitudo Agrigento/Marco Gallo)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

BB14 e BluOrobica promosse ai playoff

Fabrizio Carcano |
21 Aprile 2024
La Bergamo Basket battendo in casa all’Italcementi la quotata Fulgor Fidenza per 81-70 ha chiuso al quarto posto nel girone nord est dei PlayIn Gol...

Blu Basket ci prova ma non arriva a Cento

Redazione |
21 Aprile 2024
La Blu Basket ci prova, ma Cento passa a Treviglio anche in virtù delle maggiori motivazioni di classifica. Il pregara è pura emozione al PalaFacch...

Medico senza tesserino e Edelweiss Albino perde...

Luciano Locatelli |
20 Aprile 2024
Non era mai successo, così almeno secondo testimonianza dei dirigenti della società Edelweiss Albino, che una partita non venisse disputata e persa...