CBL inizia a giocare in chiave salvezza

Federico Errante |

La quinta sconfitta di fila, 0-3 a San Giovanni in Marignano, è senza conseguenze. Ora però, per restare in A2, la Cbl deve cambiare radicalmente marcia anche in virtù dello scomodissimo ruolo di fanalino di coda nel girone B. La Pool Salvezza, infatti, vedrà le squadre dalla sesta alla decima del girone A contro le “parigrado” del B. I 10 punti delle ragazze di Luciano Cominetti rappresentano un bottino esiguo (peggio, complessivamente, solo Pescara con 1) costringono dunque a ridurre al minimo il margine d’errore. La formula prevede che i punti raccolti negli scontri diretti con le avversarie dello stesso gruppo costituiscano la base di partenza mentre saranno le dieci sfide con le compagini dell’altro raggruppamento a determinare le cinque che resteranno in categoria e le cinque che retrocederanno in B1. L’ultimo turno di regular season, intanto, è stato utile soltanto per testare qualche possibile soluzione. I parziali a 18, 12 e 14 sporcano le discrete prove offerte ultimamente seppur senza muovere la graduatoria. Contro le riminesi con Serena Ortolani in campo e Matteo Bertini in panchina, Ebatombo in diagonale con capitan Dell’Orto, Boshnakova con Lancini in 4 (per Vicet uno scampolo di secondo set), Agbortabi-Mazzoleni al centro con Pacchiotti e Gay a rotazione in seconda linea. Nessuna in doppia cifra, top scorer con 8 palloni a terra Lancini e Mazzoleni tanto per far capire quanto divario e testa già proiettata in avanti fossero due elementi determinanti. Di certo, la matricola bergamasca non potrà fallire già il primo incrocio interno con Pescara di domenica prossima. Poi doppio impegno esterno – a Bologna e Brescia (la Millenium ha ingaggiato l’ex coach del Volley Bergamo 1991 Matteo Solforati ed ha il punteggio più alto a quota 26 davanti ad Offanengo a 23 ndr) – prima della visita di Soverato al PalaCbl (domenica 25) e della chiusura dell’andata a Padova (veneti al via con 11 punti) domenica 3 marzo. Poi via al ritorno con gare ogni sette giorni (ad eccezione del volo a Soverato sabato 30 marzo) e ultimo ostacolo, naturalmente, Padova sul terreno amico domenica 7 aprile. Inizia un altro campionato, tutto in rincorsa. Con la deadline del quinto posto (occupato dalla Picco Lecco) a – 6. Ecco perché sarà obbligatorio mettere sul taraflex un concentrato di determinazione, sagacia, grinta e freddezza. Per essere artefici del proprio destino. 

CBL è rimasta fanalino di coda del girone B di A2 (credits: CBL Costa Volpino)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Carlo Parisi nuovo coach Volley Bergamo 1991

Redazione |
17 Aprile 2024
Il Volley Bergamo 1991 ha ufficializzato l’arrivo di Carlo Parisi, nuovo coach. Il suo palmares è di tutto rispetto. Uno Scudetto, una Coppa Italia...

Carlo Parisi in pole per la panchina di VBG91

Michele Ferruggia |
16 Aprile 2024
Sulla panchina de Il Bisonte Firenze ha chiuso la regular season al decimo posto, contribuendo alla salvezza di Volley Bergamo 1991 con la vittoria...

CBL resta in A2 con il titolo sportivo di Cuneo...

Federico Errante |
16 Aprile 2024
La notizia, già nell’aria da tempo, ha assunto i crismi dell’ufficialità. Pur retrocessa sul campo, la Cbl resta in serie A2. Il club d...