De Roon e Koopmeiners salutano da attori il Qatar

Fabio Gennari |

Una sfida infinita. Densa di emozioni, con 4 gol e 15 cartellini gialli (record assoluto per un Mondiale) chiusa da una serie di rigori in cui l’estremo difensore argentino Armani ha letteralmente fatto impazzire il popolo argentino che ha visto Messi e compagni avere ragione dell’Olanda apparsa inferiore ma mai doma. Si chiude con una sconfitta ai calci di rigore la manifestazione internazionale più importante di tutte per Marten de Roon e Teun Koopmeiners, i due atalantini hanno giocato anche nel quarto di finale purtroppo perso ai rigori contro l’Argentina e devono fare le valigie per tornare a casa. 
Marten de Roon è sceso in campo da titolare, ha giocato il primo tempo della sfida all’AlbiCeleste che si è chiuso con il gol di Molina su assist fantascientifico di Lionel Messi. Durante l’intervallo Van Gaal ha scelto il cambio con Teun Koopmeiners e nella ripresa l’altro nerazzurro della sfida è stato autentico protagonista. Dopo una buonissima frazione di gioco, all’undicesimo minuto di recupero, Koopmeiners ha eseguito perfettamente uno schema su calcio di punizione che ha mandato in gol (doppietta per lui) l’attaccante Weghorst. L’idea del numero 7 atalantino è stata geniale, quando tutti si aspettavano un cross alto o anche il tiro in porta, Koopmeiners ha servito un rasoterra al centro da cui è nato il 2-2. 
L’Argentina ha complessivamente meritato il successo e all’ultimo respiro dei supplementari ha anche colpito un palo clamoroso con Fernandez al 121’esimo e la girandola dei rigori ha premiato poi i sudamericani con rete decisiva di Martinez. 
Il Mondiale di de Roon e Koopmeiners si chiude quindi con 5 presenze in 5 gare per entrambi, a parte la prima gara i due sono sempre stati l’uno il sostituto dell’altro e il contributo, anche in termini di minutaggio, è stato molto importante: contro l’Argentina, ad esempio, de Roon ha giocato 45 minuti mentre Koopmeiners ha toccato (recupero compreso) ben 87 minuti complessivi. E ha pure segnato uno dei rigori (purtroppo sfortunati per gli Orange) nella serie finale. Quando torneranno a Bergamo tra circa 10 giorni, il minutaggio che hanno raccolto si farà comunque sentire in modo positivo: non parliamo di certo di elementi che sono andati in Qatar da spettatori. 

Immagine tratta dal profilo Instagram di Koopmeiners by Atalanta/Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A 12 anni dal dramma di Morosini, malore in cam...

Federica Sorrentino |
14 Aprile 2024
“Il 14 aprile 2012, a Pescara, veniva tragicamente a mancare Piermario Morosini. Sono già passati dodici anni, eppure sembra ieri… Il tempo scorre ...

AlbinoLeffe con il Renate finisce a reti bianche

Fabio Garghentini |
13 Aprile 2024
Pareggio a reti bianche in casa per l’Albinoleffe contro il Renate. Partita molto combattuta tra le due squadre che hanno preferito non rischiare t...

AlbinoLeffe punito dalla Pro Vercelli in rimonta

Fabio Garghentini |
6 Aprile 2024
Si rompe la striscia di otto risultati utili consecutivi per l’Albinoleffe che esce sconfitta per 3 a 1 dalla trasferta contro la Pro Vercelli. Dop...