Dea al test con il Napoli senza De Roon e Toloi

Fabrizio Carcano |

Un altro test di alto livello per la Dea. “Il Napoli resta una squadra molto forte, è la stessa squadra che ha dominato lo scorso campionato. Per noi è sempre stata una partita di riferimento. È una partita dove dobbiamo far bene tutti, l’obiettivo nostro è sempre quello di fare il massimo. Siamo alla tredicesima di campionato, in una partita che dura 90 minuti ci possono essere tutte le componenti, dobbiamo saperci esporre ma saperci anche abbassare”.

Alla vigilia di Atalanta-Napoli il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini, nella tradizionale conferenza stampa al centro sportivo di Zingonia, tiene alta la tensione dei suoi in vista di una sfida che vale il quarto posto. “Con il cambio di allenatore ci sarà maggior tensione e attenzione da parte loro per cui mi aspetto il miglior Napoli. Ma noi siamo molto vicini, questa partita servirà per avere un metro anche per noi. Quando in passato abbiamo battuto il Napoli poi abbiamo fatto grandi cose”. Dea con qualche defezione dietro, dove non hanno recuperato Palomino e Toloi, e con il dubbio legato a Koopmeiners tornato dall’Olanda con un affaticamento muscolare.

“La sosta per noi è stata positiva perché ci ha permesso di recuperare quasi tutti gli infortunati. Toloi e Palomino non hanno recuperato, gli altri si, abbiamo un dubbio su Koopmeiners è tornato acciaccato dalla nazionale, ha un affaticamento muscolare, il problema è che giochiamo domani, ma avendo tante partite una dietro l’altra non vogliamo rischiarlo, ma è un dubbio che scioglieremo solo domani”.

Cambio della guardia tra i pali dove Juan Musso, tornato mercoledì dal Brasile, lascia ancora al posto a Carnesecchi che ha brillato a Udine. “In porta giocherà ancora Carnesecchi dato che Musso è rientro per ultimo e anche per dare continuità alla sua buona prestazione di Udine, entrambi i portieri stanno facendo bene”, ha spiegato Gasp. Il quale deve fare i conti anche con l’assenza dello squalificato De Roon a centrocampo. Difficile un’occasione per Adopo. Ma il tecnico non chiude a nessuna ipotesi. “Adopo? Potrebbe giocare, ma non ha le caratteristiche di De Roon, è un giocatore diverso. Vediamo anche che modulo useremo. Tutte le possibilità sono aperte, i cambi di modulo sono sempre possibili”.

Chiosa su Charles De Ketelaere che rientra dopo l’infortunio al ginocchio: “È un giocatore in crescita, ha grande qualità, arriva da una stagione non positiva e adesso sta facendo il suo percorso tra momenti buoni e cali ma questi cali riguardano un po’ tutti quanti, non solo lui. Davanti abbiamo tanti giocatori, è il reparto dove alterno più giocatori. Giocando tre volte alla settimana i giocatori vanno alternati”.

Gian Piero Gasperini durante la conferenza stampa della vigilia di Atalanta-Napoli (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Atalanta domina il Bologna e poi abdica

Eugenio Sorrentino |
3 Marzo 2024
In questa stagione il Bologna si conferma bestia nera dell’Atalanta, che vede capovolte le proprie aspirazioni di sorpasso in classifica, subendo u...

A Gasperini va stretto solo il risultato con il...

Fabrizio Carcano |
3 Marzo 2024
Questa volta Gian Piero Gasperini mastica amaro. Perché, per la seconda volta, a fronte di una prestazione positiva, la sua Atalanta esce sconfitta...

Gewiss Stadium sold out per il match con il Bol...

Eugenio Sorrentino |
2 Marzo 2024
Archiviate le cronache di San Siro, l’Atalanta ritrova l’atmosfera del Gewiss Stadium dove riceve il Bologna, che la precede di due lunghezze, per ...