Della Vite migliore risultato in carriera

Federico Errante |

Filippo Della Vite studia da campione. Il sesto posto sulla Podkoren di Kranjska Gora, letto ad ampio raggio, può divenire uno snodo della carriera per il talentuoso bergamasco. Nel gigante vinto nuovamente dal marziano svizzero Marco Odermatt l’azzurro conferma il piazzamento nella prima e nella seconda manche, ma soprattutto fa capire nuovamente di poter sciare a livello di tanti specialisti della disciplina. Chiaro, manca ancora qualcosa a livello fisico – come si è facilmente intuito nell’ultimo tratto della pista slovena -, per il resto però c’è tutto. A partire da una condotta mai conservativa e che contempla, giocoforza, qualche errore. L’atteggiamento, sempre con le debite proporzioni, non va molto lontano dalla prima Sofia Goggia, quella che nel 2013 arrivò quarta nel superG mondiale di Schladming. Insomma, la strada verso il podio è quella giusta. Che arrivi nelle finali di Soldeu pare troppo ottimistico, ma nella prossima stagione – con un lavoro estivo adeguato ed il tempo per crescere ampiamente dalla sua – tutto potrebbe essere possibile. Il 2.20.91 dello stratosferico Odermatt, sua anche la sfera di gigante, vede il norvegese Henrik Kristoffersen, l’eterno secondo, a 32/100 con il francese Alexis Pinturault a chiudere il podio di fenomeni a 70/100. La Grande Italia, finalmente, non si limita solo a Della Vite perché altri due dei nostri si piazzano nei 15: Luca De Aliprandini ottavo ed Hannes Zingerle quindicesimo mentre Tobias Kastlunger termina 23mo. Saranno proprio i due migliori di oggi a rappresentare il Tricolore Della Vite e De Aliprandini rappresenteranno l’Italia del gigante alle Finali di Soldeu (dentro i migliori 25): Filippo è 14mo in graduatoria con 160 punti, Luca 17mo con 75 punti. 

A Sierra Nevada, nello snowboardcross, i quarti di finali restano ancora uno scoglio insormontabile per la rider di Roncola san Bernardo Sofia Belingheri. Nella sua batteria (unica italiana qualificata) parte bene, come spesso le capita, salvo poi subire il rientro delle avversarie (nello specifico Petit Lenoir e Zerkhold). Successo della detentrice della Coppa del Mondo e leader della classifica attuale, la britannica Charlotte Bankes sul tandem francese Chloe Trespeuch-Manon Petit Lenoir. A differenza di ieri con Omar Visintin secondo e Lorenzo Sommariva terzo, domenica avara anche per gli uomini. Il primo si consola quantomeno con il quinto posto, frutto del successo nella finalina che vede il secondo in coda (ottavo). Affermazione dello svizzero Kalle Koblet sul vincitore di sabato, lo spagnolo Lucas Eguibar ed il francese Loan Bozzolo rispettivamente primo e secondo nella classifica generale. I punti del leader sono 312 contro i 305 del transalpino, ma è in gioco anche Visintin terzo a 295. 

Filippo Della Vita sesto sul traguardo del gigante di Kranjska Gora (Ph: Marco Trovati/Pentaphoto)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Della Vite nelle retrovie del gigante che consa...

Federico Errante |
24 Febbraio 2024
A Palisades Tahoe è disastro azzurro nel giorno di Marco Odermatt: l’alieno svizzero vince il gigante e la Coppa del Mondo con dieci gare d&#...

Pista degli Abeti a Schilpario vetrina europea ...

Michele Ferruggia |
23 Febbraio 2024
La “Pista degli Abeti” di Schilpario ospita la Coppa Europa di sci di fondo e fa le prove generali per i Campionati Mondiali Juniores del 2025. L’u...

Casse per pochi centesimi lontano dal podio in ...

Federico Errante |
18 Febbraio 2024
Finalmente torna la Grande Italia di sci alpino. Dopo il sabato amaro, il superG di Kvitfjell (Norvegia) riporta sul podio Dominik Paris, terzo a p...