Dopo la maglia rosa sempre con le prime

Fabio Gennari |

Grazie al successo con il Verona, adesso è ufficiale: l’Atalanta concluderà il campionato con 38 partite su 38 trascorse in una posizione tra la prima e la settima di Serie A. In attesa di capire se arriverà la qualificazione in Europa e, eventualmente, se sarà Conference o Europa League, questa cavalcata con la Dea costantemente in zona Europa è qualcosa di grandioso per Gian Piero Gasperini e i suoi ragazzi. E 15 di queste partite (su 36 finora giocate) per i bergamaschi c’è stata una posizione tra le prime 4 del campionato che valeva la Champions League. 
Le parole di Gasperini, dopo Atalanta – Verona, sono determinanti per capire la grandezza di quanto ha fatto la Dea in questa stagione: “Per noi 61 punti sono un traguardo straordinario, valgono tantissimo soprattutto in questa stagione e ringrazio la squadra per quello che hanno messo in campo. Siamo a 18 vittorie, mi piacerebbe tanto arrivare in Europa per la gente, la squadra e la società, Quest’anno ci tengo in modo particolare e spero che ce la facciamo”. 
Considerando tutti gli infortuni, pensando a come la rosa è stata ringiovanita ad inizio stagione e al fatto che il progetto nerazzurro, nei fatti, è in una fase di grande cambiamento, il percorso che ha fatto l’Atalanta è davvero di altissimo valore e ha attraversato passi falsi e vittorie importanti che hanno accomunato un po’ tutte le concorrenti, Napoli escluso. 
Mai era successo prima di arrivare ad un filotto continuo di questo tipo, soprattutto per l’Atalanta non è semplice ipotizzare questo tipo di percorso anche perché c’è già un miglioramento rispetto a quanto fatto l’anno scorso che permette alla formazione orobica di tenere apertissimi i ragionamenti sulla qualificazione europea sia in Conference che in Europa League. In attesa della Roma, infatti, l’Atalanta è sesta in classifica con la concreta possibilità di accorciare ancora verso l’alto se la penalizzazione della Juventus sarà, come sembra, ancora molto pesante e afflittiva per la stagione in corso. Dopo un anno di “riposo”, controllate i passaporti: c’è la concreta possibilità che possano servire ancora. 

In questa stagione l’Atalanta ha spaziato tra la prima e la settima posizione (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A Lecce caccia ai tre punti per la Champions

Eugenio Sorrentino |
17 Maggio 2024
Atalanta a Lecce con 21 giocatori per tentare di portare a casa i tre punti che permetterebbero di festeggiare la qualificazione aritmetica alla pr...

De Roon si ferma ma sarà un motivatore in più p...

Federica Sorrentino |
17 Maggio 2024
L’infortunio occorso a Marten De Roon al 20’ del secondo tempo della finale di Coppa Italia con la Juventus lo esclude di fatto dall’altra, attesa ...

Atalanta senza De Roon ma con lo spirito giusto...

Eugenio Sorrentino |
16 Maggio 2024
A meno di 24 ore dalla finale di Coppa Italia, Gian Piero Gasperini ha partecipato, nella sede del Centro di Preparazione Olimpica “...