Due pali frenano ancora la U23 sconfitta a Busto Arsizio

Fabrizio Carcano |

Una disattenzione difensiva costa la seconda sconfitta consecutiva all’Atalanta U23 battuta a Busto Arsizio allo Speroni dalla Pro Patria per 1-0 dopo una gara equilibrata, decisa dagli episodi. Negativi per la baby Dea, che nella ripresa ha colpito due pali con Mallamo ma ha pagato a caro prezzo una dormita difensiva su un corner che ha regalato al quarto d’ora della ripresa il gol vittoria ai bustocchi (che non vincevano allo Speroni da 300 giorni), grazie ad un’incornata del difensore centrale Moretti rimasto libero in area complice la non uscita dai pali del portiere nerazzurro Vismara.

Atalanta che ha dovuto cambiare modulo, data l’assenza dietro di Bonfanti aggregato alla prima squadra, varando un 4-2-3-1 con un centrocampo avanzato con la qualità di Cortinovis e Mallamo e un Capone abbassato da trequartista con Di Serio unica punta. Modulo che ha prodotto lanci e verticalità ma poca pericolosità complice la giornata incolore di Capone e Di Serio.

Primo tempo senza particolari sussulti, ripresa che si apre con il primo palo di Mallamo nel momento migliore dei nerazzurri in pressing alto nei primi dieci minuti, con qualche sbavatura della difesa bustocca che rischia anche un’autorete. Modesto toglie Awua e Cortinovis per dare più energia con Sidibe e Cisse’ ma arriva il gol dei padroni di casa con Moretti sul corner di Pitou. La Dea reagisce comunque e colpisce il secondo legno con Mallamo, prima di rischiare il 2-0 al 70’ con Castelli che spara di controbalzo trovando una riposta miracolosa di Vismara. Finale con l’Atalanta che aumenta la trazione offensiva con Italeng e De Nipoti, intensificando la pressione intorno all’area avversaria ma senza inquadrare la porta bustocca. Finisce con l’espulsione nel recupero di mister Modesto per proteste e con la Pro Patria brava a difendersi con ordine. Seconda sconfitta consecutiva per l’under 23 nerazzurra, che resta a quota 23 punti dopo 16 giornate, attesa ora da due difficili impegni ravvicinati a Caravaggio, prima dal recupero casalingo martedì contro la Triestina seconda in classifica e a seguire, sabato, dall’altro big match interno, sempre a Caravaggio, contro il Padova affiancato ai giuliani al secondo posto.

Pro Patria – Atalanta 1-0

PRO PATRIA (3-5-2): Rovida 6; Moretti 6,5, Lombardoni 6, Minelli 6; Renault 6,5, Ferri 6, Bertoni 6, Marano 5,5 (68’ Nicco 6), Somma 6 (68’ Vaghi 6, 90’ Piran sv); Parker 6 (68’ Castelli 6), Pitou 6,5 (84’ Citterio 6). All: Colombo 6 – Voto squadra 6

ATALANTA U23 (4-2-3-1): Vismara 6; Ceresoli 6, Varnier 6, Del Lungo 6, Palestra 6; Gyabuaa 5,5, Awua 5,5 (56’ Sidibe 5,5); Capone 5,5 (73’ De Nipoti 5,5), Cortinovis 6 (56’ Cisse’ 5,5), Mallamo 6; Di Serio 5,5 (73’ Italeng 5,5). All: Modesto. 6 – Voto squadra 5,5

Arbitro: Burlando 6

Marcatori: 59’ Moretti (P)

Seconda sconfitta consecutiva per la U23. A Busto Arsizio decisivo il gol subito al quarto d’ora della ripresa (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Scuola allo Stadio verso quota 30mila studenti

Federica Sorrentino |
20 Febbraio 2024
Educare i giovani alla cultura del calcio, abituandoli a vivere all’insegna del fair play e della convivenza civile lo spettacolo dello sport, cont...

A San Siro con il Milan tanti ex ma non Caldara

Fabrizio Carcano |
20 Febbraio 2024
Nella sfida stellare di domenica sera al Meazza gli ex saranno probabilmente solo nella metà campo nerazzurri: De Ketelaere e Pasalic. Dall’altra p...

Nell’Atalanta segnano tutti in attesa di de Roon

Fabio Gennari |
19 Febbraio 2024
Sono sempre i numeri a dare forma ai sogni. Parlando di calcio, normalmente riguardano i gol segnati ma anche un paio delle declinazioni più intere...