E’ nata la prima scuola calcio Emiliano Mondonico

Federica Sorrentino |

A Vaglia, piccolo borgo del Mugello a 20 km da Firenze, è nata la prima scuola calcio intitolata a Emiliano Mondonico. A promuoverla la locale Polisportiva e l’Associazione Emiliano Mondonico, rappresentata dalla figlia Clara e dal segretario generale Fabio Milano, nel corso di una cerimonia a cui sono intervenuti l’ex allenatore della Nazionale e dell’Atalanta, Cesare Prandelli e Giancarlo Finardi, che oltre a essere legato storicamente al settore giovanile dell’Atalanta allena la squadra della comunità L’Approdo creata dall’amico Emiliano. “Questa iniziativa dimostra che il lascito da parte di allenatore bravi, che hanno seminato valori, non va disperso – ha detto Clara Mondonico – Ritengo che mio padre Emiliano sia stato uomo vero in campo e fuori, e per questo mi sento fortunata e orgogliosa”. “Mondo è stato un amico e un compagno di vita. La sua missione di allenatore non va dimenticata, anche e soprattutto per quanto ha fatto nei suoi ultimi anni. È stato straordinario vedere quanto avesse voglia di continuare a dare se’ stesso benché tanto sofferente” – ha dichiarato Cesare Prandelli.

Calcio è sapere fare squadra, stare insieme e aiutarsi nei momenti di difficoltà. Questo il messaggio che la scuola calcio intitolata a Emiliano Mondonico si prefigge di disseminare, come ha ribadito Andrea Cialdai, presidente ASD Vaglia. “Puntiamo sui veri valori dello sport, seguendo la filosofia che apparteneva a mister Mondonico riguardo alla crescita e alla socialità legate alla pratica calcistica”. Presente anche Giancarlo Antognoni, campione del mondo 1982, il quale ha ricordato come e quando Emiliano Mondonico abbia trasmesso di buono e positivo ai giovani.

La striscione con L’intitolazione della scuola calcio a Emiliano Mondonico sul campo del comune di Vaglia

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

L’emozione di assistere al trionfo di Liverpool

Fabio Gennari |
12 Aprile 2024
Unbelievable, incredibile. Quando Mario Pasalic ha segnato il gol dello 0-3, ho abbracciato Giacomino (Maier, veterano dei giornalisti sportivi, nd...

TIME|OUT sport festival a tu per tu con i campioni

Giulia Piazzalunga |
8 Aprile 2024
Dieci giorni con una serie di campioni dello sport che hanno lasciato il segno nelle rispettive discipline, rivelandosi esempi di vita. Atleti che ...

Matteo Berrettini, The Hammer sta tornando

Redazione |
6 Aprile 2024
Federico II Gonzaga, Duca di Mantova e Marchese del Monferrato, aveva scelto il ramarro come simbolo di resilienza. A suo tempo, si pensava che que...