Elogi di Gasperini e testa al Velodrome

Fabrizio Carcano |

L’Atalanta non si ferma su nessun fronte e torna prepotentemente in zona Champions riportandosi a meno due dalla Roma, sfruttando una giornata di calendario favorevole.

“Noi abbiamo una testa forte, vogliamo restare dentro a tutto e troviamo forti motivazioni in ogni partita, nelle coppe come in campionato. La nostra non è una rosa così profonda, è una rosa di 21 giocatori di movimento ma ci sono 15-16 giocatori che hanno giocato tanto, questa è la mia idea che le rose vanno fatte così, questo numero ti permette di rimanere compatto. È una rosa come piace a me. Nella corsa Champions i risultati di oggi sono stati favorevoli, ma soprattutto è stata importante questa nostra vittoria. Noi dobbiamo guardare al nostro percorso, se faremo i nostri punti la rimonta Champions arriverà di sicuro”.

Gian Piero Gasperini è contento della prova concreta offerta dai suoi contro l’Empoli e di una classifica di serie A dove i nerazzurri si sono rilanciati nella corsa Champions.

“Potevamo fare anche il terzo gol ed è mancata un po’ di qualità tecnica nel secondo tempo. In attacco avevamo la possibilità di segnare di più, non siamo stati molto concreti”, ha spiegato Gasp. Elogiando poi i singoli.

“Pasalic ha tirato il rigore perché in campo mancavano altri specialisti come Koopmeiners o Scamacca. Mario è in un grande momento di forma e ha raggiunto una grande maturazione ed una grande tenuta fisica: è cresciuto nella fase di interdizione senza perdere quelle sue doti offensive, probabilmente adesso è nella fase migliore della sua carriera. Sono soddisfatto per Toure’ che ha fatto una buona partita anche da un punto di vista atletico e ormai si può considerare un giocatore recuperato. Scamacca? Oggi non è entrato per un piccolo risentimento e questo mi è spiaciuto perché lui ha bisogno sempre di giocare. Scalvini? Ha finito un po’ affaticato, adesso vedremo se giovedì giocherà dall’inizio o meno, ma è sicuramente un giocatore recuperato.”

Adesso tre giorni per preparare la sfida di giovedì sera al Velodrome.

“Da domani mettiamo la testa al Marsiglia. Fino a tre settimane fa il nostro obiettivo principale era la Coppa Italia, adesso è sicuramente l’Europa League dove vogliamo arrivare in finale, sarebbe un grande traguardo per noi. In questo momento l’Europa League è il traguardo a cui teniamo di più, ma dobbiamo stare attenti perché il Marsiglia è una squadra di valore”, ha chiosato Gasp.

Gian Piero Gasperini contento della prova concreta offerta dai suoi contro l’Empoli (Ph. A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Medaglia d'oro Città di Bergamo all'Atalanta

Redazione |
27 Maggio 2024
L’Atalanta Bergamasca Calcio riceverà la medaglia d’oro della Città di Bergamo: la Giunta del Comune di Bergamo ha approvato la delibera che formal...

La Dea batte il Torino e sale al quarto posto

Eugenio Sorrentino |
26 Maggio 2024
L’Atalanta si gode il trionfo di Dublino davanti ai 15mila del Gewiss Stadium, battendo il Torino con tre gol di scarto senza subirne e scavalcando...

Gasperini vede un’Atalanta più brava dei più forti

Fabrizio Carcano |
26 Maggio 2024
L’Atalanta non si ferma più. Vola sulle ali dell’entusiasmo. “Stiamo vivendo un momento di ebbrezza, siamo consapevoli di aver fatto qualcosa di ve...