Ferma condanna Uefa all’invasione dell’Ucraina

Redazione |

L’invasione russa dell’Ucraina produce sofferenze e vittime, grande preoccupazione e rende difficile parlare di calcio nella giornata delle gare di ritorno dei playoff di Europa League. Sentimento manifestato anche dal dg atalantino Marino. Intanto, in Ucraina è stato sospeso per almeno 30 giorni il massimo campionato di calcio che sarebbe dovuto riprendere domani. La Federcalcio ucraina ha diffuso una nota ufficiale in cui si legge che “a causa dell’imposizione della legge marziale in Ucraina, il campionato ucraino è stato sospeso”.

Fortemente a rischio i playoff che la nazionale ucraina dovrebbe affrontare per la qualificazione al campionato mondale in Qatar, a cominciare dalla prima partita con la Scozia in programma il 24 marzo a Glasgow. Ma la decisione più impattante dovrebbe riguardare la finale di Champions League, in calendario il prossimo 28 maggio alla Gazprom Arena di San Pietroburgo. La Uefa si avvia ora a sospendere l’assegnazione della finale Champions 2022. La decisione dovrebbe arrivare nel corso dell’Esecutivo straordinario convocato per venerdì 25 febbraio. Probabile che la sede della finale venga lasciate sub iudice.

Aleksander Ceferin, presidente Uefa (credits: UEFA)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

AlbinoLeffe colpaccio a Novara

Fabrizio Carcano |
5 Febbraio 2023
L’AlbinoLeffe si conferma squadra da grandi imprese in trasferta. La squadra di Biava, reduce dalla sconfitta di misura nel derby regionale a Lecco...

AlbinoLeffe finale amaro a Lecco

Fabrizio Carcano |
1 Febbraio 2023
Peccato. L’AlbinoLeffe nel finale spreca l’opportunità di conquistare un punto esterno nella sfida lombarda con il Lecco, vincitore al Rigamonti Ce...

AlbinoLeffe frena con il Piacenza

Giulia Piazzalunga |
29 Gennaio 2023
Dopo il pesante ko esterno a Vicenza, l’AlbinoLeffe non va oltre il pareggio nel suo Stadium contro il Piacenza che, per suo conto, guadagna un pun...