Ferma condanna Uefa all’invasione dell’Ucraina

Redazione |

L’invasione russa dell’Ucraina produce sofferenze e vittime, grande preoccupazione e rende difficile parlare di calcio nella giornata delle gare di ritorno dei playoff di Europa League. Sentimento manifestato anche dal dg atalantino Marino. Intanto, in Ucraina è stato sospeso per almeno 30 giorni il massimo campionato di calcio che sarebbe dovuto riprendere domani. La Federcalcio ucraina ha diffuso una nota ufficiale in cui si legge che “a causa dell’imposizione della legge marziale in Ucraina, il campionato ucraino è stato sospeso”.

Fortemente a rischio i playoff che la nazionale ucraina dovrebbe affrontare per la qualificazione al campionato mondale in Qatar, a cominciare dalla prima partita con la Scozia in programma il 24 marzo a Glasgow. Ma la decisione più impattante dovrebbe riguardare la finale di Champions League, in calendario il prossimo 28 maggio alla Gazprom Arena di San Pietroburgo. La Uefa si avvia ora a sospendere l’assegnazione della finale Champions 2022. La decisione dovrebbe arrivare nel corso dell’Esecutivo straordinario convocato per venerdì 25 febbraio. Probabile che la sede della finale venga lasciate sub iudice.

Aleksander Ceferin, presidente Uefa (credits: UEFA)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A Lipsia per l’Italia è la notte dei miracoli

Eugenio Sorrentino |
25 Giugno 2024
All’ultimo, disperato assalto alla barriera croata, l’Italia trova il gol del pareggio che vale il passaggio agli ottavi di Euro 2024. Una percussi...

Il rigenerato De Ketelaere riserva di lusso dei...

Fabio Gennari |
24 Giugno 2024
Ben 50 partite, 25 gol in cui ha messo lo zampino (14 reti e 11 assist) e una stagione che lo ha completamente rilanciato dopo i mesi bui al Milan....

Italia surclassata dalla Spagna che vince con u...

Eugenio Sorrentino |
20 Giugno 2024
Tutto avremmo immaginato, fuorché l’assenza di parate del portiere Unai Simon nel corso della partita che ha opposto gli azzurri agli iberici. La R...