Ferrari a ruota di Verstappen e della Red Bull

Michele Ferruggia |

La stagione 2024 di Formula Uno è iniziata com’era finita la precedente. Nel segno di Max Verstappen, il quale sul circuito di Bahrain ha conquistato prima la pole position, poi la vittoria sul traguardo aggiungendo il giro veloce. Un tris, ribattezzato “hat trick”, che al campione del mondo in carica è riuscito per la dodicesima volta. Solo Michael Schumacher nella storia della F1 ha fatto meglio di lui: 22 volte. Ovviamente, in Bahrain ha vinto la Red Bull piazzando alle spalle di Max Verstappen lo scudiero Sergio Perez. Ma la Ferrari si è accomodata sul gradino più basso del podio con Carlos Sainz, autore di una rimonta decisa, dopo una partenza non brillante con le gomme soft, che ha permesso di mostrare la buona competitività della Rossa SF-24 usando le hard. Un problema ai freni ha rallentato, invece, Charles Leclerc, comunque quarto. Beninteso, segnali confortanti dalla Ferrari, che non ha ancora il passo dell’effettivo potenziale ma sicuramente meglio della passata stagione.  In zona punti sono finiti George Russell la Mercedes e, a seguire, Lando Norris, Lewis Hamilton, Oscar Piastri e le Aston Martin di Fernando Alonso e Lance Stroll.

Verstappen, vincitore del GP del Bahrain, con pole position e record sul giro (credits: Oracle Red Bull Racing)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Rally Prealpi Orobiche anteprima al Panathlon

Redazione |
8 Aprile 2024
Anteprima di presentazione della 38esima edizione del “Rally Prealpi Orobiche” al Panathlon Club “Mario Mangiarotti” Bergamo, dove i vertici e la c...

F1 a Suzuka torna a dettare legge la Red Bull

Michele Ferruggia |
7 Aprile 2024
A Suzuka torna a dominare la Red Bull con Max Verstappen che conquista la terza vittoria stagionale, consolidando la leadership nel Mondiale, e Per...

Martin leader in MotoGP, Bastianini l’italiano ...

Michele Ferruggia |
24 Marzo 2024
A Portimao il nuovo capitolo della MotoGP non è andato nella direzione che Peccò Bagnaia si aspettava. Gara definibile molto accorta, tattica,  con...