Fognini e Cobolli coppia spettacolo al Trofeo FAIP-Perrel

Eugenio Sorrentino |

Marco Fermi, direttore del torneo internazionale di tennis Trofeo FAIP-Perrel, ha le idee molto chiare quando prospetta i nomi dei possibili Top 100 ATP presenti nel tabellone del singolare di Bergamo. L e ultime due wild card sono andate a segno e il pubblico potrà godere dello spettacolo offerto dalle racchette di Fabio Fognini e Fabio Cobolli, che insieme giocheranno anche il doppio. 

Fognini e Cobolli saranno le principali attrazioni di un torneo che poteva già contare su un parco giocatori di qualità superiore rispetto alla sua categoria. Il taggiasco è noto per essere stato il primo italiano a tornare tra i top-10 ATP, quarant’anni dopo quel Corrado Barazzutti che è anche il suo coach, nonché il primo italiano a vincere un torneo Masters 1000 (Monte-Carlo 2019) da quando è stata istituita la categoria. Sebbene abbia una predilezione per la terra battuta, si trova a suo agio anche sul cemento indoor, tipologia di superficie che troverà a Bergamo. In queste condizioni ha raggiunto tre finali ATP (San Pietroburgo nel 2012 e nel 2017, oltre a Mosca 2016). Oltre a essere uno specialista del doppio: è stato n.7 nella specialità e ha vinto l’Australian Open 2015 insieme a Simone Bolelli, prima coppia tutta italiana a vincere uno Slam 59 anni dopo Pietrangeli-Sirola. Qualche problema fisico lo ha fatto uscire dai top-100 ATP dopo una permanenza di ben 772 settimane (di cui 220 tra i top-20 e una manciata tra i top-10), ma negli ultimi mesi si sta riprendendo e a Bergamo cercherà di intascare il suo settimo titolo Challenger. Non vince tornei di questa categoria dal 2010, quando si impose a Santiago del Cile. 

La seconda wild card del Trofeo FAIP-Perrel di Bergamo è stata assegnata a Flavio Cobolli. Il 21enne romano è diventato il 47esimo italiano a entrare tra i top-100 ATP. Figlio dell’ex professionista Stefano (che è anche il suo allenatore), ha vinto il doppio al Roland Garros junior nel 2020 in coppia con Dominic Stricker. Nel 2023 ha conseguito la qualificazione al Roland Garros, è arrivato ai quarti al torneo ATP di Monaco di Baviera e ottenuto la vittoria al Challenger di Lisbona. La finale a Olbia gli ha poi permesso di portarsi al numero 95. Tra l’altro, Cobolli è in piena corsa per qualificarsi alle Next Gen Finals, in programma a Jeddah (Arabia Saudita) dal prossimo 28 novembre. Il terzo top-100 in campo al trofeo FAIP-Perrel è il britannico Jack Draper.

Fabio Cobolli la scorsa stagione in un match del Trofeo FAIP-Perrel (Ph: Antonio Milesi)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Stefano Belotti bronzo da 1 metro agli Europei ...

Redazione |
20 Giugno 2024
Stefano Belotti sul podio del trampolino da un metro agli Europei di tuffi. Il 20enne bergamasco – tesserato per Fiamme Gialle e Bergamo Tuff...

Pattinatori di scuola Icelab alle sei tappe ISU...

Redazione |
12 Giugno 2024
L’International Skating Union ha reso note le liste di partecipazione alle sei tappe dell’ISU Grand Prix della stagione 2024-25 di pattinaggio di f...

Aerobica Evolution protagonista agli Assoluti

Giulia Piazzalunga |
4 Giugno 2024
L’eccellenza della Ginnastica Aerobica italiana si è ritrovata il primo weekend di giugno al PalaLovato di Gorle per il Campionato Italiano Assolut...