Gasperini a Verona tanti motivi per sorridere

Fabrizio Carcano |

Gian Piero Gasperini ha tanti motivi per sorridere al Bentegodi dopo il successo per 1-0 sul campo del Verona. Terza vittoria in sei giorni per i nerazzurri che in cinque partite su sette non hanno preso gol.

“Siamo stati una squadra compatta, abbiamo giocato molto vicini, con grande abnegazione. Non abbiamo preso gol in cinque partite su sette? Anche questo è un valore, siamo stati bravi nella fase difensiva, non abbiamo corso rischi e Carnesecchi non ha dovuto compiere interventi particolari, ma questo non significa che dobbiamo rinunciare a giocare e a puntare al ‘clean sheet’. In fase difensiva siamo stati bravi ad adattarci sulle loro palle lunghe e non abbiamo sofferto. Ma potevamo avere più coraggio e ci siamo un po’ adattati anche noi a dei rinvii, peccato perché quando abbiamo creato di meglio abbiamo creato i presupposti per fare gol.”

Come sempre dopo ogni vittoria Gasp alza l’asticella e chiede ancora di più ai suoi.

“Stavolta non ci è mancata certo l’anima, abbiamo messo un cuore enorme e su questo dobbiamo, e possiamo sicuramente, prendere più coraggio e fiducia per fare cose tecniche ancora più importanti. Mi è piaciuta molto la partenza della squadra che ha portato al gol, poi abbiamo rallentato con il gioco. Abbiamo portato a casa i tre punti ma dobbiamo ambire a fare qualcosa in più sotto l’aspetto del gioco”, ha sottolineato Gasp.

Ricordando poi l’importanza dei rientri di Hateboer e Palomino oltre che dell’esordio da titolare di Holm.

“Abbiamo ritrovato Hateboer e Palomino, che dobbiamo recuperare, come Holm: sia Hateboer che Holm non giocavano di fatto da febbraio, da 7-8 mesi, e per farli crescere non bastano solo gli allenamenti, servono le partite e sono convinto che giocando cresceranno. Palomino ha risolto i suoi problemi e ha l’energia per darci una mano, ma lo conosciamo bene e sappiamo quanto può darci. E anche Miranchuk ci sarà utile, anche lui ha caratteristiche che conosciamo. Sono tutti giocatori importanti per noi. Dobbiamo allargare la rosa perché dobbiamo giocare davvero tante partite”, ha concluso Gasp.

Gasperini si gode la terza vittoria in una settimana, senza prendere gol, in attesa di affrontare la Juventus (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Europa League e Coppa Italia tutto è possibile

Fabrizio Carcano |
19 Aprile 2024
Davide vestito di nerazzurro sta battendo i giganti Golia delle metropoli del calcio internazionale. L’Atalanta vuole portare la provincia sul tron...

Atalanta in semifinale e Liverpool salva l'onore

Eugenio Sorrentino |
18 Aprile 2024
Al Gewiss Stadium, l’Atalanta ha riscritto la sua storia e aggiunto un nuovo, straordinario capitolo a quella del calcio italiano. Vola in semifina...

Gasperini la sconfitta più bella della sua carr...

Fabrizio Carcano |
18 Aprile 2024
“Abbiamo messo in campo tutti i valori dell’Atalanta, tutti i valori di Bergamo, a cominciare dalla maglia sudata. E tutte le nostre qualità. È bel...