Gasperini dispensa meriti e punta all’Europa League

Fabrizio Carcano |

L’Atalanta resta in corsa per il ritorno in Europa e Gian Piero Gasperini lancia la volata finale per il sesto posto, esultando dopo il successo contro il Verona: “Centrare quest’anno l’Europa sarebbe un traguardo superiore a quello raggiunto negli anni passati. Questi tre punti sono importanti perché certificano il nostro settimo posto. Per quanto mi riguarda, ribadisco, è un traguardo straordinario che vale di più rispetto alle altre stagioni, perché abbiamo fatto 18 vittorie: adesso vorrei tanto arrivare in Europa per la gente, la società, la squadra. Quest’anno ci tengo veramente tanto. L’Atalanta ha sempre cercato di fare il massimo. Ringrazio i giocatori per aver fatto 61 punti, in una stagione con traguardi richiesti e forse esagerati. Abbiamo sempre combattuto con le big, non è ancora consolidata l’Europa e i 3 punti di oggi sono importanti. I miei giocatori sono sempre stati positivi e abbiamo fatto tanto, viste le difficoltà. Siamo sempre rimasti vicini alle grandi e con tante vittorie, anche se non tutto è andato nel verso giusto. C’è stata sempre voglia di fare. Ci piacerebbe raggiungere l’Europa League e farlo attraverso i nostri risultati, sarebbe ancora più bello per la squadra, per la gente e per tutti”.

Il tecnico nerazzurro è soddisfatto del successo sul Verona e guarda già all’Inter.

Abbiamo avuto la giusta energia. Vincere sabato scorso a Salerno avrebbe agevolato il nostro percorso verso l’Europa League, ma a Salerno – ha ricordato Gasp – ci è mancato qualcosa che invece stavolta abbiamo avuto: si vedeva che dentro c’era la determinazione e l’energia giusta per arrivare al risultato e quando giochi così spesso il risultato arriva. Adesso ci prepareremo per l’Inter, per arrivare in Europa. Questa settimana non prevedo recuperi, nemmeno di Boga, e dobbiamo vedere come sta Zappacosta, che ha riportato una distorsione, per cui siamo questi.”

Chiosa sui due colombiani: “Per Zapata sono mortificato, è un giocatore che ha dato tantissimo in queste ultime giornate, è un ragazzo straordinario, per presenza e modo di fare. Questo infortunio è incredibile, è stato sfortunato, ma quando tornerà sarà ancora più forte di prima. Muriel? Quando ha la giusta condizione è determinante, del resto è stata una stagione difficile anche per lui. Quando sta bene è un giocatore forte”, ha chiosato Gasp.

Gian Piero Gasperini ha elogiato e suoi giocatori e punta al sesto posto (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Atalanta domina il Bologna e poi abdica

Eugenio Sorrentino |
3 Marzo 2024
In questa stagione il Bologna si conferma bestia nera dell’Atalanta, che vede capovolte le proprie aspirazioni di sorpasso in classifica, subendo u...

A Gasperini va stretto solo il risultato con il...

Fabrizio Carcano |
3 Marzo 2024
Questa volta Gian Piero Gasperini mastica amaro. Perché, per la seconda volta, a fronte di una prestazione positiva, la sua Atalanta esce sconfitta...

Gewiss Stadium sold out per il match con il Bol...

Eugenio Sorrentino |
2 Marzo 2024
Archiviate le cronache di San Siro, l’Atalanta ritrova l’atmosfera del Gewiss Stadium dove riceve il Bologna, che la precede di due lunghezze, per ...