Gasperini ha plasmato la nuova potenza di fuoco

Fabio Gennari |

L’ultima imbeccata è arrivata direttamente da Gasperini nel post Juventus – Atalanta. «Io lavoro per migliorare tutti e metterli in condizione di esprimersi al meglio. Lookman è il risultato del lavoro di Lee Congerton, così come Hojlund. Li ha scovati lui, Lookman lo conosceva già molto bene per averlo avuto al Leicester,  Hojlund è stato un investimento importante ed è la società che ha portato questi due giocatori che mi hanno permesso di lavorare bene».

La verità è che l’elogio del tecnico atalantino è parziale perché a meritarsi i riflettori non è solo il direttore gallese ma l’intera squadra mercato della società nerazzurra. Lee Congerton, Tony D’Amico e soprattutto l’amministratore delegato Luca Percassi sono le tre “teste” che gestiscono le trattative e gli ingaggi dei giocatori della rosa bergamasca. Una squadra nuova, cambiata la scorsa estate con Sartori che è andato al Bologna e l’arrivo all’ombra di Città Alta di due figure nuove, giovani e che hanno lavorato sul mercato davvero molto bene. 

I gol di Lookman (11 in campionato, 13 in stagione), l’esplosione di Hojlund (5 reti in stagione) e il ritorno agli splendori sassuolesi di Boga (molto positivo il suo inizio di 2023) sono le certezze del momento in casa nerazzurra, a fronte di una spesa di poco inferiore ai 50 milioni di euro Gasperini si è trovato ad avere in rosa elementi nuovi e “freschi” con cui ha riorganizzato nel corso degli ultimi mesi un reparto che, in passato, aveva fatto parlare tutta Italia (e non solo) per la sua grande prolificità. La proiezione a fine campionato parla di oltre 70 gol realizzati, se le cose dovessero andare avanti con questo ritmo ci sarebbero davvero tutti i presupposti per un accesso alle coppe europee il prossimo 4 giugno. 

Il valore di mercato dei tre giocatori schierati nel tridente domenica sera a Torino è complessivamente più alto di quanto è stato speso, Hojlund è un 2003 e Lookman sta lottando ai vertici della classifica cannonieri: quando anche Zapata tornerà a dare un contributo importante in zona gol e Muriel riprenderà la miglior forma, i bergamaschi potranno crescere ancora. Con i calciatori a Zingonia ma anche con nuovi profili da scovare in giro per il mondo e portare a Bergamo per continuare a scrivere la storia.  

Rasmus Hojlund sta crescendo a vista d’occhio accanto a Lookman, già in doppia cifra (Ph: A.Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...

Atalanta da sogno travolge i Reds

Eugenio Sorrentino |
11 Aprile 2024
L’Atalanta riscrive la storia e replica l’impresa allo stadio Anfield, dove aveva già vinto nella sua seconda annata in Champions League, imponendo...

L’impresa di Anfield nelle parole di Gasperini

Fabrizio Carcano |
11 Aprile 2024
Una grande impresa, ma da completare tra una settimana a Bergamo. Gian Piero Gasperini si gode la notte del trionfo ad Anfield Road, ma pensa già a...