Gasperini non fa sconti sugli errori di Firenze

Fabrizio Carcano |

“Non vorrei che pensiamo quasi più all’Europa rispetto al campionato. Tra Frosinone e Firenze erano due partite che avremmo potuto non perdere e abbiamo molto da rammaricarci per colpa nostra, oggi avremmo potuto essere più volte più incisivi e determinati e non lo siamo stati”.

Gian Piero Gasperini non fa sconti alla sua squadra dopo il capitombolo di Firenze.

Il tecnico non è deluso della prestazione nel suo complesso (“Questa era una partita che potevamo vincere sull’1-0 e poi sul 2-2, ma dovevamo sfruttare bene le opportunità e non commettere gravi errori, invece l’abbiamo rovinata con degli errori sul primo e sul terzo gol”), ma se la prende con i suoi giocatori per le troppe disattenzioni difensive costate i tre gol.

“Peccato perché queste disattenzioni hanno cambiato il corso di una partita in cui stavano facendo bene. Dobbiamo ragionarci sopra, perché queste disattenzioni le ho viste anche nel pre campionato. È chiaro che se fai tre disattenzioni nel corso della stessa partita poi diventa tutto più difficile, per cui abbiamo molto di cui rammaricarci, ci abbiamo messo del nostro sui gol subiti. Dietro abbiamo marcato male su dei cross anche prevedibili, sul primo gol ci siamo mal schierati su una palla inattiva, sul terzo gol ho visto dei rimpalli clamorosi. Peccato perché sul 2-2 era un buon momento”, ha sottolineato Gasp.

Rammaricandosi poi per l’atteggiamento dei suoi in certi momenti di blackout già visti anche a Frosinone.

“Questo è un campionato difficile, se non mettiamo lo spirito giusto diventa tutto più complicato. L’anima è importante e non sappiamo ancora che anima abbiamo, se abbiamo un’anima feroce per cercare i risultati o se pensiamo che i risultati arrivino da soli.”

Chiosa sugli attaccanti: “De Keteleare? Sta dimostrando di avere la qualità giusta, dobbiamo tutti mostrare l’anima, vale anche per Scamacca, e dobbiamo imparare a conoscerci e migliorare. Anche in attacco non abbiamo fatto scelte giuste ma abbiamo fatto due gol e proponendoci spesso. Lookman? Ha fatto bene e in questo momento è quello più in forma, ma con tre partite a settimana giocheranno tutti”, ha concluso Gasp.

Gasperini mette l’accento sulle disattenzioni che hanno permesso di regalare gol e partita alla Fiorentina (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Il rientro dell'Atalanta da Dublino tra due ali...

Redazione |
23 Maggio 2024
All’aeroporto di Bergamo, al rientro dell’Atalanta da Dublino, il primo atto della festa, che si preannuncia lunga e partecipata. Nelle prime del p...

La girandola di emozioni dei calciatori dell'At...

Federica Sorrentino |
22 Maggio 2024
Il 22 maggio resterà una data scolpita nell’agenda della vita di ognuno dei calciatori che Gasperini ha forgiato, costruendo una squadra da sogno. ...

L'Europa League all'Atalanta vittoria del merito

Eugenio Sorrentino |
22 Maggio 2024
La sollevano in tre la coppa. Djimsiti, in campo con la fascia di capitano, insieme ai due capitani di lungo corso Toloi e de Roon. Poi passata a G...