Gasperini promuove la squadra senza rimpianti

Fabrizio Carcano |

Nessun rimpianto. L’Atalanta ha giocato per vincere e ha fatto la sua partita. Gian Piero Gasperini è contento alla fine della prestazione dei suoi, al di là del risultato.

“Abbiamo giocato per un risultato solo, sapendo che dovevamo provare a battere la Juve e che potevano farlo, ed era l’unico risultato che poteva portarci in zona Champions, dato che ormai per l’Europa sia molto avanti e il traguardo. Abbiamo fatto una buona prestazione. Siamo sempre stati lucidi, a parte nei minuti finali”.

Gasperini promuove la sua squadra, sesta in classifica e con il posto ormai prenotato per la prossima Europa.

“Noi dobbiamo essere soddisfatti per come si sta esprimendo la squadra e anche per la classifica, ci sono però ancora quattro partite che sono importanti: ora dobbiamo condurre questo finale come abbiamo sempre fatto”.

Due pali, una collezione di corner, tante mischie in area con qualche rimpallo dubbio. Episodi non fortunati per la Dea.

“Abbiamo avuto situazioni molto buone nel primo tempo, ma anche nella ripresa dove siamo arrivati con tanti giocatori infortunati nello stesso reparto, eravamo in emergenza ma la squadra ha fatto un’ottima gara anche dopo l’1-0. Abbiamo avuto situazioni molto buone nel primo tempo ma anche nella ripresa dove ci è mancata l’energia che poteva darci Boga. Sono partite così, oggi gli episodi non sono stati favorevoli anche se ne abbiamo creati tanti. Abbiamo giocato per vincere e un nostro gol avrebbe cambiato la partita: siamo rammaricati per la sconfitta vista anche la prestazione. Ma di fronte – ha ricordato Gasp – c’era una squadra che difficilmente sbaglia quando ci sono certi episodi”.

Chiosa sull’infortunio di Jeremie Boga.

“Si è fatto una distorsione alla caviglia, ci sarebbe servito molto nella ripresa ma purtroppo si è fatto male subito e a quel punto non avevano cambi in quel ruolo. Ha una caviglia molto gonfia, temo sarà questione di un paio di settimane. Purtroppo, ci sono momenti in cui perdi anche due giocatori proprio nella settimana in cui hai tre partite, fa parte del calcio, ma chi ha giocato oggi ha creato tanto”, ha concluso Gasp.

Gian Piero Gasperini soddisfatto per come la squadra si sta esprimendo (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Con il Verona al Gewiss Stadium per riprendere ...

Eugenio Sorrentino |
14 Aprile 2024
Tocca all’Atalanta chiudere il programma del 32° turno di campionato, lunedì 15 aprile alle 20:45, avversario il pericolante Verona, 72 ore prima d...

Padova si conferma bestia nera della U23

Fabrizio Carcano |
13 Aprile 2024
Il Padova si conferma bestia nera per l’Atalanta under23 (in generale in difficoltà con tutte le squadre venete, Vicenza, Arzignano, Legnago e Virt...

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...