Gasperini promuove la sua Atalanta

Fabrizio Carcano |

La prestazione c’è stata.  È mancata la vittoria. Gian Piero Gasperini promuove la sua Atalanta dopo il pareggio interno con la Cremonese, pur rammaricandosi per due punti lasciati nel finale. 

“Sapevamo che contro la Cremonese sarebbe stata una partita difficile, perché non esistono partite facili in questo campionato. La prestazione? Ha funzionato tutto bene, dal punto di vista del gioco, che è stato sviluppato meglio rispetto alle altre partite. È stata una delle nostre migliori prove finora. Poi certo c’è stato qualche errore un po’ grossolano, però abbiamo dato un bel po’ di profondità, ci è mancato il passaggio soprattutto nel primo tempo. C’erano tutte le condizioni per far bene, poi è arrivato quel gol su un rimpallo”, mastica amaro Gasp. 

Che si rammarica ma per il pareggio ma si consola considerando la prova complessiva dei suoi. 

Sono rammaricato perché eravamo andati in vantaggio facendo la cosa più difficile ma il calcio è così, ci hanno ripreso subito, poi ci abbiamo provato ma non ci siamo riusciti. I ragazzi sono stati bravi, hanno provato fino alla fine ma come vediamo in Serie A le partite sono tutte in equilibrio. Questo è un campionato duro con belle squadre che hanno tutte dei valori, con avversari che tengono ritmi molto alti e sono tutti ben organizzati. 

E ogni partita con i cinque cambi può cambiare e te la giochi per 90 minuti. Fatto il gol sembrava avessimo fatto il difficile, poi è capitato l’episodio del pareggio: Era un’occasione buona per noi per ripartire. Purtroppo è stato un episodio sfortunato. Musso? Lapalla gli è rimbalzata davanti, fa parte del calcio”. 

Nessun rimpianto sulle scelte iniziale, nemmeno quella di preferire Muriel a Hojlund. 

“Muriel ha fatto un’ottima gara, con ottimi spunti, ma in attacco ci sono giocatori che possono dare vivacità. Quando è uscito ha gettato la pettorina e  non è un bel messaggio questo. In altre squadre giocherebbe anche meno, visto che qui partecipa a praticamente tutte le partite. Comunque Muriel ha fatto una buona gara, con buoni sprint ma in attacco abbiamo faticato a fare reparto. 

Hojlund? Oggi era più difficile per lui come partita”. 

Chiosa con la prossima trasferta all’Olimpico. 

“Non avremo ancora Djimsiti, Zapata e Zappacosta, saremo questi. Andiamo sempre in campo con la voglia di vincere, dopo ci sarà la pausa e quando ripartirà il campionato affronteremo tutte le big. Mourinho alla Roma sta facendo qualcosa di fantastico, anche solo per l’entusiasmo”, ha concluso Gasp. 

Gian Piero Gasperini rammaricato per il pareggio (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Medaglia d'oro Città di Bergamo all'Atalanta

Redazione |
27 Maggio 2024
L’Atalanta Bergamasca Calcio riceverà la medaglia d’oro della Città di Bergamo: la Giunta del Comune di Bergamo ha approvato la delibera che formal...

La Dea batte il Torino e sale al quarto posto

Eugenio Sorrentino |
26 Maggio 2024
L’Atalanta si gode il trionfo di Dublino davanti ai 15mila del Gewiss Stadium, battendo il Torino con tre gol di scarto senza subirne e scavalcando...

Gasperini vede un’Atalanta più brava dei più forti

Fabrizio Carcano |
26 Maggio 2024
L’Atalanta non si ferma più. Vola sulle ali dell’entusiasmo. “Stiamo vivendo un momento di ebbrezza, siamo consapevoli di aver fatto qualcosa di ve...