Gasperini pronto al duello tattico con il Milan di Pioli

Eugenio Sorrentino |

“Sapevamo del calendario fitto di impegni, ci dobbiamo adattare, anche all’asimmetria del campionato. Ma le energie sono da convogliare su una partita per volta”. Gian Piero Gasperini non distoglie l’attenzione dalla partita con il Milan di domenica sera a San Siro, dove l’Atalanta tornerà 72 ore dopo per il recupero con l’Inter. Quella con i rossoneri di Pioli è la prima di una serie di cinque gare di campionato (Bologna e Fiorentina in casa, Juventus fuori) intervallate dal doppio appuntamento di Europa League con lo Sporting Lisbona, da giocare in tre settimane. 

“Il Milan rimane una squadra molto forte, mi aspetto che metta in campo i suoi valori migliori”. In questa stagione due vittorie con i rossoneri, in campionato e Coppa Italia, con 5 gol fatti e 3 subiti. “Le partite con i rossoneri sono state caratterizzate sempre da tante occasioni da rete, entrambe le squadra hanno una vocazione offensiva, tutto passa da quanto sapremo reggere la prevedibile pressione che cercheranno di portare” – dichiara Gasperini, il quale avrà a disposizione tutti ad eccezione di Palomino, il cui rientro in gruppo è previsto settimana prossima. Rosa completa vuole dire tante soluzioni per mettere in campo l’undici migliore e poi adattare la squadra alle diverse situazioni che potranno maturare nel corso della partita. Tenuto a riposo de Roon nell’ultimo impegno di campionato, Gasperini ha fatto capire che è possibile vederlo giocare insieme a Ederson, Koopmeiners e Pasalic. Il rientro di Lookman è sicuramente un valore aggiunto. “E’ andata benissimo anche senza di lui, ma è un ulteriore rinforzo. Ha svolto il suo primo allenamento venerdì, quindi è pronto per tornare a dare il proprio contributo. Avere tutti a disposizione è un vantaggio fondamentale, ma vorrei che l’attenzione fosse focalizzata su chi gioca e non su chi non gioca. Contano gli undici migliori da mettere in campo”. De Ketelaere? “E’ nella sua fase migliore da quando è all’Atalanta, ma possiede ulteriori margini di miglioramento”. Gasperini ha aggiunto di essere stato sempre molto contento del reparto difensivo, che è la base per non subire e costruire i risultati, sottolineando che l’arrivo di Kolasinac ha dato molto. La vittoria di dicembre con il Milan? “E’ stata importante, ma non è l’unica partita ad avere dato rappresentato la svolta”. “Si gioca contro una difesa a 4, che però è camuffata. Il Milan è molto duttile, ci conosciamo e sarà un ben duello tattico. La fascia sinistra, con Theo Hernandez e Leao è di altissima qualità, parte tutto dalla base di contenimento delle caratteriste migliori dei rossoneri per poter poi esprimere la nostra fase offensiva”.

L’accenno al sorteggio degli ottavi di Europa League: “prima dello Sporting, ci aspettano Milan, Inter e Bologna, che merita la posizioni in classifica. I portoghesi sono cresciuti, come noi d’altronde. In Europa mi avrebbe fatto piacere incontrare altra squadra. Detto questo, quando al confronto dovremo arrivarci nelle migliori condizioni”.

Gian Piero Gasperini durante la conferenza stampa della vigilia di Milan-Atalanta (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Dea di Liverpool incarna il calcio ben giocato

Federica Sorrentino |
12 Aprile 2024
La voglia di stupire, in casa Atalanta, non è mai mancata. Il mondo del pallone con i suoi osservatori previlegiati dovrebbe esserci abituato e inv...

Atalanta da sogno travolge i Reds

Eugenio Sorrentino |
11 Aprile 2024
L’Atalanta riscrive la storia e replica l’impresa allo stadio Anfield, dove aveva già vinto nella sua seconda annata in Champions League, imponendo...

L’impresa di Anfield nelle parole di Gasperini

Fabrizio Carcano |
11 Aprile 2024
Una grande impresa, ma da completare tra una settimana a Bergamo. Gian Piero Gasperini si gode la notte del trionfo ad Anfield Road, ma pensa già a...