Gasperini se la gioca fino in fondo e per la solidarietà

Fabrizio Carcano |

La Dea, che dal 24 maggio sera ha staccato il biglietto per la prossima Europa, adesso non si accontenterà della Conference League, che rappresenta comunque il traguardo stagionale fissato la scorsa estate. “Vogliamo provare a migliorare la nostra posizione, siamo dentro a tutte e tre le coppe, vogliamo provare a giocarcela fino in fondo per toglierci il massimo delle soddisfazioni”. Parole e pensieri di Gian Piero Gasperini, ospite nel pomeriggio dell’antivigilia di Inter-Atalanta ad un incontro benefico di tennis, con il suo vice Tullio Gritti e l’ex capitano nerazzurro German Denis, sui campi dell’Accademia per lo Sport e per la Solidarietà di Bergamo.

Un appuntamento tradizionale per Gasperini e Gritti, con il mister che ha voluto rimarcare il suo legame con la città di Bergamo: “Mi sono sempre sentito integrato qui”. Un’ora di relax preceduta da un pensiero per gli obiettivi di fine stagione: “Essere già sicuri in Europa a due giornate dalla fine è qualcosa di straordinario. Per noi è un momento di grande gioia. Ma abbiamo ancora due partite prima di chiudere questo campionato e vogliamo toglierci il massimo delle soddisfazioni. Avere la certezza di essere in Europa è una cosa straordinaria, ora cerchiamo di migliorare la nostra posizione, ci proviamo perché siamo dentro a ogni possibile coppa, siamo dentro a tutte”.

Nessuna parola sulle voci di mercato e sul suo futuro, limitandosi ad una battuta: “La mia fortuna è che non guardo queste notizie, per fortuna leggo pochissimo questi articoli e non li seguo, io voglio tenere la mia concentrazione solo su queste due partite”. Chiosa su un campionato definito difficile: “È stato un campionato anomalo, per la sosta, per i tanti infortuni, è stato molto difficile perché tutte le squadre hanno avuto delle difficoltà e le squadre più indietro in classifica si sono avvicinate e sono salite di livello”.

Gian Piero Gasperini accolto e premiato all’Accademia dello Sport per la Solidarietà (credits: Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Il rientro dell'Atalanta da Dublino tra due ali...

Redazione |
23 Maggio 2024
All’aeroporto di Bergamo, al rientro dell’Atalanta da Dublino, il primo atto della festa, che si preannuncia lunga e partecipata. Nelle prime del p...

La girandola di emozioni dei calciatori dell'At...

Federica Sorrentino |
22 Maggio 2024
Il 22 maggio resterà una data scolpita nell’agenda della vita di ognuno dei calciatori che Gasperini ha forgiato, costruendo una squadra da sogno. ...

L'Europa League all'Atalanta vittoria del merito

Eugenio Sorrentino |
22 Maggio 2024
La sollevano in tre la coppa. Djimsiti, in campo con la fascia di capitano, insieme ai due capitani di lungo corso Toloi e de Roon. Poi passata a G...