Gasperini si gode la crescita della sua Atalanta

Fabrizio Carcano |

Nelle ultime cinque settimane l’Atalanta ha vinto sette partite sulle nove disputate segnando ventun gol. Dal tacco di Muriel al Diavolo la Dea ha spiccato il volo. Gian Piero Gasperini non può che essere soddisfatto della bella prestazione fornita con il Frosinone.

“Siamo in un ottimo periodo come risultati, gioco e crescita individuale di tanti giocatori. Le qualificazioni in Europa League e Coppa Italia hanno dato energie e morale per il campionato che in questo momento è la nostra priorità. Non avere più l’Europa ci permette di avere più energie per il campionato. È’ un bellissimo periodo per noi, dopo uno di difficoltà anche dal punto di vista dell’organico. La nostra rosa si è allargata e con una rosa così puntiamo a fare bene in campionato adesso, anche se poi avremo anche Europa League e Coppa Italia, ma stanno crescendo tanti giocatori e stiamo avendo tanti cambi in attacco ma anche in difesa e abbiamo buone risposte da tutti, anche da chi esce dalla panchina, penso per esempio a Miranchuk, a Pasalic”.

Contro il Frosinone cinque marcatori diversi e cinque assistman diversi.

“Essere una cooperativa del gol è sempre stata una nostra caratteristica. Stasera non era una partita facile, siamo stati bravi a partire fortissimo: per noi è fondamentale segnare gol e avere subito fiducia per avere qualità e crescere. E adesso avremo anche Toure’ e poi tornerà Lookman. Scamacca? Ha fatto la sua prestazione, poi è calato un po’ e volevo dare a spazio a tutti. Ora la Dea avrà un turno di sosta “che useremo per inserire Toure’ e altri infortunati come Toloi e per migliorare alcune situazioni sotto l’aspetto tecnico. Questa squadra sta bene, ma ha speso tanto da un punto di vista atletico e rifiatare un po’ va bene. Mi spiace solo che poi avremo due volte Milan e Inter a San Siro in tre giorni perché in questo tipo di gare il dispendio è molto elevato ma faremo di necessità virtù.”

Chiosa sulla rivelazione di inizio anno Emil Holm.

“È un atleta straordinario, con una fisicità incredibile. Prima non aveva una buona condizione dopo essere stato fermo da marzo, ci ha messo un po’ di più a ingranare ma ha sempre lavorato con grande intensità. Mi ha stupito per come ha giocato a livello difensivo contro il Milan e poi davanti quanto parte è un bel treno”.

Gian Piero Gasperini: “essere una cooperativa del gol è sempre stata una nostra caratteristica” (Ph: A. Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Semifinale di Europa League a un passo

Eugenio Sorrentino |
17 Aprile 2024
“L’Atalanta gioca in tre competizioni e ci auguriamo che continui ad essere impegnata su tre fronti il mese di maggio”. Non è stato l’incipit di Gi...

La Dea domina e spreca rimontata dal Verona

Eugenio Sorrentino |
15 Aprile 2024
Un punto invece di tre. L’Atalanta spreca quanto di buono fatto nella prima parte di gara, con una prestazione degna di quanto visto a Liverpool in...

Gasperini non cerca alibi ma sprona ad andare a...

Fabrizio Carcano |
15 Aprile 2024
Giocando tante partite ravvicinate qualcosa si lascia per strada, qualche punto si perde per strada. Gian Piero Gasperini non gira intorno ai disco...