Gimondi Camp per crescere con la bicicletta

Federica Sorrentino |

La bici fa crescere, prepara alla vita, permette di conoscere gli altri, di mantenersi in forma ed è uno stimolo ad incoraggiare la creazione di piste ciclabili. Così riassunto, il principio che legava Felice Gimondi alla bicicletta è un programma vasto perché associa la passione alla promozione dell’attività motoria con il mezzo più ecologico che esista. Lo sottolinea il presidente del CONI, Giovanni Malagò, nel messaggio di presentazione del “Gimondi Camp”, una piacevole tradizione nel segno di un campione senza tempo, oltre che un inno all’importanza dello sport attraverso la bellezza del ciclismo. “Gimondi Camp”, progetto ludico-sportivo giunto alla terza edizione, è un’opportunità di crescita rivolta ai giovanissimi dai 5 ai 12 anni. “I giovani partecipanti sono seguiti da tecnici qualificati della Federazione Ciclistica Italiana, da gli Educatori Tecnico-Sportivi, da laureandi in Scienze Motorie o diplomati ISEF o con qualifiche specifiche” – spiega Norma Gimondi, figlia del grande campione, che promuove l’iniziativa insieme al cugino Massimo. Il programma del Gimondi Camp 2024 prevede cinque appuntamenti settimanali: ad Almenno San Salvatore dal 10/06 al 14/06, a Bergamo dal 17/06 al 21/06, al Polaresco di Bergamo (per ragazzi con disabilità) dal 24/06 al 28/06 con replica dal 2/09 al 6/09, e Vittoria Park di Capriate San Gervasio dal 24/06 al 28/06. Inoltre, in programma tre giornate promozionali, la prima delle quali si è svolta alla Cittadella dello sport di Bergamo (con AIPD sezione di Bergamo) il 4 e 5 maggio scorsi. Le prossime, a Firenze – Museo Gino Bartali (in occasione della partenza del Tour de France), il 25 giugno, e ancora a Bergamo (in occasione del ventesimo anno dalla fondazione di Kask), il 29 giugno, e a Lovere (con Associazione Velica Alto Sebino) il 6 luglio. Gli iscritti al Gimondi Camp (la partecipazione è gratuita per i ragazzi con sindrome di Down) hanno la possibilità di partecipare ad una lezione in tema di circolazione e sicurezza stradale, tenuta dalla Polizia Stradale. Con quale spirito i ragazzi salutano la loro esperienza al Gimondi Camp? “Spero consapevoli di quanto diceva mio padre, ovvero che nella vita puoi essere utile anche arrivando secondo o quinto, purché tu ce la metta tutta”.

Un giovane partecipante al Gimondi Camp 2024 (Ph: Quaranta – credits: NO.MA.Sport)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Giro Next Gen al Km Rosso omaggio al ciclismo b...

Giulia Piazzalunga |
13 Giugno 2024
La seconda edizione del Giro Next Gen, la competizione a tappe di ciclismo su strada riservata alla categoria Under23, ha fatto tappa a Bergamo, do...

Quattro ciclisti BG U20 al Giro Next Gen

Michele Ferruggia |
9 Giugno 2024
Quattro i bergamaschi che prendono parte alla seconda edizione del Giro Next Gen Carta Giovani Nazionale, targato RCS Sport per conto della Federaz...

Mattia Casse dagli sci alla bicicletta

Federico Errante |
6 Giugno 2024
Mattia Casse non si ferma mai. E appena si alzano le temperature ogni occasione è utile per restare in movimento facendo collimare la preparazione ...