Giorgio Scalvini Golden Boy italiano 2023

Federica Sorrentino |

La 21ª edizione del Golden Boy, il riconoscimento ideato e promosso da Tuttosport e assegnato al migliore giovane calciatore under 21, non ha avuto storia. Jude Bellingham, centrocampista inglese del Real Madrid, 13 gol nelle prime 13 partite con i Blanco, ha ricevuto il 97% dei voti (485 punti su un massimale di 500) dalla giuria composta da 50 giornalisti delle più prestigiose testate europee ed è il primo giocatore madrilista ad aggiudicarsi il trofeo, diventando il Golden Boy Absolute Best 2023. Un trionfo galattico che rende semmai ancora più significativo il riconoscimento assegnato a Giorgio Scalvini quale Best Italian Golden Boy 2023, che ne fa il miglior Under 21 italiano di quest’anno. Non ancora ventenne, lo diventerà l’11 dicembre essendo nato nel 2033 a Palazzolo sull’Oglio, Scalvini è il simbolo della grande tradizione del vivaio atalantino, ma è soprattutto un giovane che, per personalità e formazione, ha rafforzato le radici familiari piantandole anche al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia, dove è maturato in fretta senza tralasciare gli studi condotti con profitto. Prodotto della inossidabile scuola atalantina, dove si impara a diventare uomini e bravi calciatori, Scalvini fu definito un predestinato da Gian Piero Gasperini che lo fece esordire 17enne il 14 ottobre 2021, in Atalanta-Udinese finita 1-1, in sostituzione di Malinovskyi all’86’. I numeri evocano un inizio di carriere folgorante. Con la maglia dell’Atalanta ha già totalizzato 69 presenze in tutte le competizioni, mettendo a segno 4 gol e confezionando 2 assist. Un rendimento, combinato con la qualità delle prestazioni, che lo ha portato a vestire già 7 volte la maglia della Nazionale italiana. Nel corso di questa stagione ha firmato l’importante successo di Lisbona sullo Sporting Club de Portugal realizzando il suo primo gol in una competizione europea. Nelle motivazioni che hanno portato ad assegnare il premio a Scalvini, vengono sottolineati “la sua straordinaria dedizione, impegno e successi nell’ambito calcistico”. Nel suo dna c’è sicuramente l’impronta familiare che ne ha scolpito la personalità, con cui affronta le partite da veterano, e gli ha trasmesso quelli stessi valori ritrovati nella cantera di Zingonia.

Ora Giorgio Scalvini sa che dovrà prendere la strada che porta a Torino. Accadrà la sera del 4 dicembre, in occasione della serata di gala in programma alle Officine Grandi Riparazioni. Con i familiari e la famiglia dell’Atalanta.

Giorgio Scalvini, 20 anni il prossimo 11 dicembre, migliore Under 21 italiano dell’anno (credits: atalanta.it)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

A Lecce caccia ai tre punti per la Champions

Eugenio Sorrentino |
17 Maggio 2024
Atalanta a Lecce con 21 giocatori per tentare di portare a casa i tre punti che permetterebbero di festeggiare la qualificazione aritmetica alla pr...

De Roon si ferma ma sarà un motivatore in più p...

Federica Sorrentino |
17 Maggio 2024
L’infortunio occorso a Marten De Roon al 20’ del secondo tempo della finale di Coppa Italia con la Juventus lo esclude di fatto dall’altra, attesa ...

Atalanta senza De Roon ma con lo spirito giusto...

Eugenio Sorrentino |
16 Maggio 2024
A meno di 24 ore dalla finale di Coppa Italia, Gian Piero Gasperini ha partecipato, nella sede del Centro di Preparazione Olimpica “...