Gli errori difensivi pesano come i gol sbagliati

Fabrizio Carcano |

Settima sconfitta in sette giornate. E a parte la disastrosa notte di Torino le altre sei sconfitte dell’Atalanta sono arrivate quasi tutte nello stesso modo, con un errore difensivo su palla inattiva o su mischia nel finale di partita. È successo contro la Fiorentina, contro la Lazio, contro il Napoli, rischiava di succedere sul 2-2 del Milan prima del capolavoro di Muriel.

E Gian Piero Gasperini conferma che c’è un problema che sta penalizzando la squadra e la classifica: “Usciamo bene come prestazione da una partita come questa, per la prova fornita, ma ci stanno penalizzando errori come quello del calcio d’angolo. Abbiamo perso per una palla inattiva, ma nel finale prima di prendere il gol abbiamo costruito occasioni come quella con Muriel e c’erano i presupposti per vincerla. Nel calcio però le partite non si vincono ai punti, non si vincono costruendo, ma facendo gol, noi sull’episodio del calcio d’angolo siamo stati perdenti come eravamo stati perdenti nello stesso modo, su episodi simili, in altre partite. Purtroppo però la partita è andata in questo modo. Non siamo una squadra vincente perché le squadre vincenti sulle palle inattive vincono. Siamo rammaricati, ma il calcio è questo”.

Errori singoli che costano punti, soprattutto di confronti diretti, lamenta Gasp, che vede il bicchiere mezzo pieno in una prestazione da 12 tiri in porta e 11 occasioni da gol.

“Abbiamo fatto la nostra partita. Affrontare il Bologna è difficile. Oggi abbiamo cercato di togliergli il gioco, ma loro sono molto bravi a creare superiorità numerica e se si subisce il loro gioco è difficile recuperare palla. Noi non volevamo permettere al Bologna di fare il suo gioco, di nascondere la palla e palleggiare, riuscendo ad addormentare gli avversari, all’inizio abbiamo faticato a trovare le misure ai nostri avversari ma poi ci siamo riusciti e siamo stati bravi a non farli giocare e abbiamo costruito tante occasioni per vincerla”, ha concluso Gasp. Che sul cambio di Kolasinac ha chiarito: “Fosse per lui avrebbe giocato anche su una gamba sola, ma la sua uscita non ha inciso sul gol preso”.

Gasperini rammaricato per l’esito di una partita che doveva pendere dalla parte dell’Atalanta (Ph: Alberto Mariani)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Semifinale di Europa League a un passo

Eugenio Sorrentino |
17 Aprile 2024
“L’Atalanta gioca in tre competizioni e ci auguriamo che continui ad essere impegnata su tre fronti il mese di maggio”. Non è stato l’incipit di Gi...

La Dea domina e spreca rimontata dal Verona

Eugenio Sorrentino |
15 Aprile 2024
Un punto invece di tre. L’Atalanta spreca quanto di buono fatto nella prima parte di gara, con una prestazione degna di quanto visto a Liverpool in...

Gasperini non cerca alibi ma sprona ad andare a...

Fabrizio Carcano |
15 Aprile 2024
Giocando tante partite ravvicinate qualcosa si lascia per strada, qualche punto si perde per strada. Gian Piero Gasperini non gira intorno ai disco...