Goggia quinta e felice nel SuperG di St Moritz

Federico Errante |

Quinta e felice. Da Sofia Goggia impossibile pretendere di più nel superG di St Moritz. Dopo il sabato eroico che le ha regalato la 20ma vittoria in Coppa del Mondo nonostante la mano rotta, la sofferenza ha fatto naturalmente capolino e l’ha obbligata ad accontentarsi. Che poi è un gran bell’accontentarsi. Il sorriso ci sarebbe stato anche con un piazzamento ai margini della top ten, ne è arrivato uno a due passi dal podio. Dopo una notte turbolenta e le incertezze sul fatto di presentarsi o meno in partenza. Ma l’azzurra ha stretto i denti per l’ennesima volta e ha fatto il massimo. Ha vinto Mikaela Shiffrin, straordinaria nel fare la differenza nel tratto centrale della pista (quello in cui, per intenderci, Sofia ha incassato 70/100 dall’americana) e che perciò allunga ancora in vetta alla classifica generale. Strepitosa, contestualmente, Elena Curtoni: la valtellinese, dopo il trionfo di venerdì in discesa davanti a Goggia, si ferma a soli 12/100 da “Her Majesty” ribadendo il suo stato di grazia e d’averci preso gusto con i podi. Sul terzo gradino del podio Romane Miradoli, la francese autentica sorpresa di giornata, bravissima a togliere il podio per 17/100 a Michelle Gisin.
“Ho fatto una gara intelligente – ha dichiarato Sofia Goggia -. Ho passato una notte complicata e stavo pensando di rinunciare alla gara. Non è stato facile gareggiare in queste condizioni e senza la necessaria lucidità. Mi sarei accontentata di restare nelle dieci, ho concluso quinta e va benissimo cosi”. La bergamasca ha stravolto il suo programma per poter curare la mano infortunata e dunque si sottoporrà ad una serie di terapie che le faranno saltare il doppio appuntamento con il gigante di Semmering (Austria) il 27 e 28 dicembre. A questo punto potrebbe rientrare a Kranjska Gora (Slovenia) il 7-8 gennaio 2023 sempre tra le porte larghe. Ma il dubbio resta. Non tanto per la situazione dell’arto, piuttosto perché potrebbe concentrarsi esclusivamente sul settore velocità. Tempo al tempo. Così, infine, le altre azzurre in Svizzera: 11ma Federica Brignone, 28ma Laura Pirovano, 30ma Roberta Melesi. Niente punti per Karoline Pichler (31ma) e Nadia Delago (36ma), fuori la sorella Nicol e grande rammarico per Marta Bassino. Prima dell’uscita, dopo 40″, la piemontese accusava un solo centesimo di ritardo da Shiffrin. 

Dopo il sabato eroico, seguìto all’intervento chirurgico alla mano sinistra fratturata, Sofia Goggia ottiene un lusinghiero piazzamento nel Super G a St Moritz (credits: Pentaphoto-FISI)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Michela Moioli è maestra di snowboard

Federico Errante |
17 Aprile 2024
Un altro traguardo raggiunto da Michela Moioli:la campionessa alzanese è diventata maestra di snowboard. A Ponte di Legno ha sostenuto e passato l&...

La Coppa Italia premia la stagione di Martina B...

Federico Errante |
12 Aprile 2024
Martina Bellini, un bilancio positivo è la migliore delle risposte. La fondista di Clusone ha vinto la Coppa Italia e manda in archivio una stagion...

Assoluti senza podio per Filippo della Vite

Federico Errante |
6 Aprile 2024
Filippo della Vite saluta con il quarto posto agli Assoluti. In Val Senales il ragazzo di Ponteranica termina la sua annata da “ciapa no” con la ri...