Goggia torna sulla pista di Saint Moritz tra superG e discesa

Federico Errante |

Sofia Goggia e Saint Moritz, un legame tutto fuorché banale. Il settore velocità finalmente apre le ostilità con il trittico in terra svizzera con due superG (venerdì e domenica) e una discesa (sabato). Tutti gli appuntamenti scatteranno alle 10.30 con diretta tv su Raisport ed Eurosport. Lo scorso anno SuperSofi entra nella leggenda quando, il 17 dicembre, vince la libera nonostante la mano rotta 24 ore prima quando era arrivata seconda dietro alla compagna di squadra Elena Curtoni. Ma è anche la pista su cui ha vinto nel 2019 in superG mentre due anni prima era stata bronzo mondiale in gigante. Intanto, nel primo test cronometrato, un errore nella parte centrale non l’ha mandata oltre la nona piazza (a 1.15 dalla vetta) in una prestazione in controllo e senza forzare inutilmente. Davanti a tutte l’austriaca  Christina Ager (1.29.93) sulla slovena Ilka Stuhec a 48/100 e sulla connazionale Nina Ortlieb a 63/100. Migliore delle nostre Nicol Delago (settima a 1.08). Oltre a Sofia e Nicol, in superG ci saranno l’altra Delago (Nadia), Federica Brignone in stato di grazia e forte della doppietta nei giganti di Mont Tremblant, Marta Bassino, Elena Curtoni, Roberta Melesi, Laura Pirovano e Karoline Pichler. Domani il secondo test, peraltro, potrà fornire ulteriori preziose indicazioni in un weekend apertissimo. Curiosità per vedere all’opera Goggia, padrona da anni della discesa con tre sfere consecutive e dopo le dichiarazioni in ottica superG (“mi piacerebbe puntare a quella coppetta”), anche perché il morale dopo tre giganti nella top ten è a mille. Stesso spartito per Brignone mentre Bassino proverà a ritagliarsi un ruolo lassù. Ampia, variegata e agguerrita la concorrenza a partire dalla padrona di casa Lara Gut-Behrami e da una Shiffrin che si è molto concentrata sulla versione jet nell’ultima parte di preparazione. Poi la ceca Ester Ledecka, l’elvetica Corinne Suter (campionessa olimpica di discesa), la già citata Stuhec alla sempre imprevedibile norvegese Kajsa Vickhoff-Lie. Non ci sarà, come ampiamente annunciato, Petra Vlhova. 

UOMINI IN FRANCIA – Se la velocità resta un tabù per il settore maschile, a Val d’Isere si torna alle discipline tecniche: sabato 9 dicembre spazio al gigante (con il bergamasco Filippo Della Vite al via; ore 9.30- 13) e domenica 10 allo slalom (ore 9.30-12.30). 

Sofia Goggia il 17 dicembre 2022 ha vinto la libera a Saint Moritz nonostante la mano fratturata, entrando nella leggenda (Ph: Pentaphoto/FISI)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Michela Moioli è maestra di snowboard

Federico Errante |
17 Aprile 2024
Un altro traguardo raggiunto da Michela Moioli:la campionessa alzanese è diventata maestra di snowboard. A Ponte di Legno ha sostenuto e passato l&...

La Coppa Italia premia la stagione di Martina B...

Federico Errante |
12 Aprile 2024
Martina Bellini, un bilancio positivo è la migliore delle risposte. La fondista di Clusone ha vinto la Coppa Italia e manda in archivio una stagion...

Assoluti senza podio per Filippo della Vite

Federico Errante |
6 Aprile 2024
Filippo della Vite saluta con il quarto posto agli Assoluti. In Val Senales il ragazzo di Ponteranica termina la sua annata da “ciapa no” con la ri...