Goggia torna supergigante e dice “23”

Federico Errante |

Dica 23. Nel giorno del debutto del settore velocità, Sofia Goggia sbriciola la concorrenza. E torna a vincere in superG dopo quasi due anni: l’ultima volta  a Val d’Isere, in Francia, era il 19 dicembre 2021. A St Moritz, “il posto dei miracoli”, laddove lo scorso anno si era rotta la mano sinistra ed il giorno successivo aveva dominato la discesa, la fuoriclasse bergamasca detta legge anche nell’altra disciplina. Quella in cui ha apertamente dichiarato di voler spingere per tentare di mettere le mani sulla coppetta, dopo le quattro di libera. Sulla “Corviglia”, partita con il pettorale 7 e con la visibilità piatta, la nostra non parte benissimo poi si scatena mettendo sul tracciato coraggio, aggressività, tecnica e velocità. Con ben in evidenza i progressi fatti registrare in gigante in fatto di stabilità. Le altre? L’unica a restare sotto il secondo di distacco dal suo clamoroso 1.16.63 è l’austriaca Cornelia Huetter (+0.95). La campionessa in carica, l’elvetica Lara Gut si accomoda in terza piazza ad 1.02 anticipando per 6/100 l’americana Mikaela Shiffrin. Quinta una “piccata” Federica Brignone (+1.21) che si vede nuovamente raggiunta da SuperSofi in cima alla graduatoria delle azzurre più vincenti, ma che lascia il podio sbagliando sul salto Rominger. Marta Bassino è settima a 1.77, Laura Pirovano 16ma e Roberta Melesi 29ma. Fuori dalla zona punti Nadia e Nicol Delago oltre a Teresa Runggaldier. Spavento, per fortuna senza danni, per Elena Curtoni che cade ad oltre 100 km/h e finisce nelle reti.
“Il superG di St. Moritz, anche in condizioni perfette – ha detto Sofia Goggia -, non è mai semplice. Oggi bisognava mettere la velocità nei tratti giusti e credo di averlo fatto. Come sempre sono partita un po’ lenta, nella parte centrale dove ho fatto la differenza in realtà mi sentivo sempre un po’ lunga, ma ero veloce. Sinceramente non mi aspettavo di vincere con 95 centesimi. Quando sono arrivata al traguardo non ho avuto sensazioni buonissime, mi sono dovuta inventare lungo il percorso. C’era la curiosità di cominciare con la velocità, le prove dei giorni scorsi sono andate abbastanza bene. Ora bisogna andare al massimo sia domani che dopodomani”.

Sabato 9 dicembre spazio alla discesa, domenica altro superG con il meteo che sembra promettente. Cancelletto aperto, in entrambe le occasioni, alle 10.30 con diretta tv su Raisport ed Eurosport. 

Intanto, Elena Curtoni, caduta nel corso della gara, è stata sottoposta a esami strumentali presso la “Gut Klinic” della località elvetica, eseguiti sotto la supervisione della Commissione Medica FISI, che hanno evidenziato la frattura ossea composta dell’osso sacro. La sfortunata valtellinese dovrà osservare qualche settimana di riposo, al termine delle quali verrà nuovamente rivalutata dalla stessa Commissione per stabilire i tempi di ripresa dell’attività agonistica.

Sofia Goggia è tornata al successo in superG dopo quasi due anni, ottenendo la 23esima vittoria in carriera in Coppa del Mondo (Ph: Pentaphoto/FISI)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

La Coppa Italia premia la stagione di Martina B...

Federico Errante |
12 Aprile 2024
Martina Bellini, un bilancio positivo è la migliore delle risposte. La fondista di Clusone ha vinto la Coppa Italia e manda in archivio una stagion...

Assoluti senza podio per Filippo della Vite

Federico Errante |
6 Aprile 2024
Filippo della Vite saluta con il quarto posto agli Assoluti. In Val Senales il ragazzo di Ponteranica termina la sua annata da “ciapa no” con la ri...

Elly Fanchini Day un ricordo solidale al Passo ...

Federico Errante |
3 Aprile 2024
“Elly Fanchini Day”, un sold out che dice tutto. L’evento di sabato 6 aprile, fortemente voluto da Nadia e Sabrina per ricordare l̵...