Gran finale all’Accademia dello Sport per la Solidarietà

Redazione |

Cala il sipario sulla 46esima edizione del torneo di tennis dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà, svoltosi dal 16 al 31 maggio alla Cittadella dello Sport di Bergamo. Un’edizione intensa, che ha visto alternarsi sui campi in terra rossa e su quelli da padel più di 300 giocatori. 

“Lo sport è importante, ma sicuramente il valore aggiunto è la solidarietà – sottolinea Giovanni Licini, fondatore e anima dell’Accademia dello Sport – Abbiamo visto tante partite affascinanti, ma la più bella è quella che ci consentirà di donare contributi preziosi a chi sul nostro territorio vive condizioni di fragilità e ha estremo bisogno di un aiuto. È l’impegno che da tanti anni ci porta a fare sacrifici personali, anche mentali, per raggiungere obiettivi più nobili: siamo vicini alla quota dei 3 milioni destinati alla solidarietà, una cifra inimmaginabile quando siamo partiti e per una piccola associazione di provincia. In questo mi piace paragonarmi un po’ al percorso dell’Atalanta, che da realtà provinciale è arrivata sul tetto d’Europa. Noi non siamo sul tetto d’Europa, ma siamo a un passo da un grande traguardo, sempre al servizio dei più deboli”. 

I progetti sostenuti nel 2024 sono noti da tempo: il sostegno ai servizi di trasporto di Anmic e all’iniziativa di autonomia abitativa dell’Associazione Italiana Persone Down di Bergamo, ma soprattutto il contributo alla creazione del polo oncologico alla Clinica San Francesco, espressione di un accordo tra pubblico e privato unico. 

“Ma se ci dovessero essere necessità improvvise – aggiunge Licini – non ci tireremo indietro e siamo pronti ad aiutare come abbiamo sempre fatto”. “Uno degli slogan che ci accompagna da tempo è ‘Vengo da ospite, torno da amico’. Succede spesso ed è una delle motivazioni che ci spinge a fare ancora qualcosa in futuro”. 

La serata conclusiva è stata dedicata alle finalissime di tutti i tornei: con i già assegnati titoli del 16° trofeo Giacinto Facchetti, 9° torneo Franco Morotti e del torneo classificati, andati rispettivamente a Leonardo Bombardieri, Roberto Paratico e Massimo Limonta, è stata la volta del doppio misto (Coppa ASC), doppio maschile (31° trofeo Achille e Cesare Bortolotti), doppio Giorgio Rȍhrich e finale a squadre (coppa Banca Mediolanum).

Nel doppio misto si è imposta la coppia formata da Alessandro Masera e Marta Licini, nel doppio maschile Luca Chiesa e Roberto Selini, per il doppio dedicato a Giorgio Rȍhrich Luca Chiesa e Marco Fermi, mentre la finale a squadre è stata vinta dalla formazione “Lendl” (Luigi Cocchetti, Paolo Acerbis, Germana Bergomi, Claudio Bianchi Cassina, Giorgio Chiesa, Francesca Gorla, Alessandro Gregis, Luigi Latini, Giorgio Mastropasqua, Mattia Molteni, Giuseppe Moschini, Cristian Raimondi, Gianmarco Rondi e Damiano Zenoni).

Ultimissimo appuntamento dell’edizione 2024 sarà la cena di Gala in programma martedì 4 giugno: sarà l’occasione per consegnare i Golden Vip all’imprenditore Claudio Bombardieri, al ministro dell’Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti e al calciatore dell’Atalanta Giorgio Scalvini. Alla serata sarà presente anche il ministro dello Sport Andrea Abodi. 

La formazione “Lendl” si è aggiudicata il titolo a squadre (credits: ufficio stampa Accademia dello Sport per la Solidarietà)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Matteo Ruggeri e Marcello Ginami premiati a Zogno

Federica Sorrentino |
16 Giugno 2024
Tanto umili, quanto amati per le doti sportive, professionali e umane. Matteo Ruggeri, esterno sinistro promosso a pieni voti da Gian Piero Gasperi...

Encomio solenne di Crotone al Prof. Domenico Bo...

Redazione |
15 Giugno 2024
Il Comune di Crotone ha conferito un encomio solenne al prof. Domenico Borelli, da anni preparatore atletico dell’Atalanta. Una onorificenza civica...

Stecconi tricolore di freccette King of Steel a...

Michele Ferruggia |
9 Giugno 2024
Giovanni Stecconi, 35enne parmense,  a due settimane dal titolo nel campionato italiano di freccette FIGF, ha conquistato a Villongo la s...