Antonio Percassi nella Hall of Fame del calcio italiano

Federica Sorrentino |

In chiusura della stagione di serie A, la FIGC celebra l’ingresso nella “Hall of Fame del calcio italiano” delle figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dello sport più popolare. Tra essi, il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, designato come migliore dirigente italiano nella nona edizione, e Giovanni Sartori, il quale gli è succeduto nella stessa categoria quest’anno e, per ironia della sorte, proprio a conclusione del lungo sodalizio con il club bergamasco. Benché ampiamente noto e annunciato, il premio attribuisce ad Antonio Percassi il merito di avere esaltato il modello Atalanta e costruito in progetto vincente che ha proiettato la squadra nell’Olimpo europeo del calcio.

Il riconoscimento, istituito nel 2011 dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio, assegnato dalla commissione aggiudicatrice composta dal presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, Gianfranco Coppola, e dai direttori delle testate giornalistiche sportive nazionali, sarà consegnato lunedì 23 maggio (ore 15, diretta streaming su www.figc.it) nella prestigiosa cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze. E’ tradizione che, nel corso della cerimonia, i premiati lascino un cimelio della loro carriera che andrà ad aggiungersi alla collezione custodita all’interno del Museo del Calcio. L’ evento, che lo scorso anno non si era tenuto a causa della pandemia, accomuna così i vincitori della nona e decima edizione. Ci sono altri tre nomi che, nella loro carriera, hanno vissuto un periodo all’Atalanta. L’allenatore Antonio Conte, Antonio Cabrini (veterano italiano) e il calciatore in attività Simon Kjær, capitano della nazionale danese, al quale è stato conferito il Premio Astori. Questi gli altri premiati della decima edizione della ‘Hall of Fame del calcio italiano’: Alessandro Nesta (Calciatore Italiano), Karl-Heinz Rummenigge (Calciatore Straniero), Gianluca Rocchi (Arbitro Italiano), Barbara Bonansea, e inoltre i Premio alla Memoria di Luigi Simoni, Armando Picchi, Romano Fogli, Fino Fini, Vujadin Boskov, a cui sono stati assegnati i Premi alla Memoria. Questo l’elenco degli altri premiati della nona edizione: Andrea Pirlo (Calciatore Italiano), Zbigniew Boniek (Calciatore Straniero), Carlo Mazzone (Allenatore), Alberto Michelotti (Arbitro italiano), Gabriele Oriali (Veterano italiano), Sara Gama (Calciatrice Italiana), Pietro Anastasi e Luigi Radice (Premi alla Memoria), Romelu Lukaku e Mattia Agnese (Premio Astori).

Antonio Percassi è stato insignito del premio come dirigente nella nona edizione (credits. Pernice Editori)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

i nostri articoli

Il rigore di Pasalic manda la Croazia ai quarti

Fabrizio Carcano |
5 Dicembre 2022
Il rigore decisivo di Mario Pasalic regala ai vicecampioni del mondo della Croazia il biglietto per i quarti di finale del Mondiale in Qatar. Con i...

AlbinoLeffe a passo di gambero

Fabrizio Carcano |
4 Dicembre 2022
Un passo avanti e un passo indietro. Nemmeno il tempo di esultare per la vittoria di mercoledì a Mantova e subito l’AlbinoLeffe cade nuovament...

De Roon e Koopmeiners volano ai quarti con gli ...

Eugenio Sorrentino |
3 Dicembre 2022
Gian Piero Gasperini li mette insieme in mediana, il ct olandese Van Gaal li alterna. La staffetta tra De Roon e Koopmeiners è diventata un rituale...